Da diverso tempo i sistemi operativi Apple si scaricano direttamente da Internet, tuttavia averli in locale può risultare più pratico perché non si deve aspettare il tempo del download. Con Mavericks bastava utilizzare Utility Disco e ripristinare il DMG contenuto all'interno dell'app di installazione su una pendrive, mentre ora questa procedura non funziona più. È stata creata un'app che si chiama LionDiskMaker, poi aggiornata per funzionare anche con i sistemi operativi più recenti, comprese le beta di Yosemite. Purtroppo per qualche motivo non sembra andare con la versione finale, generando sempre un errore. A questo punto se volete crearvi una pendrive dell'installer di Yosemite che avete appena scaricato, l'unica cosa è ricorrere alla procedura manuale. Non è affatto complesso e vi spiegherò come realizzarlo in due semplici passaggi. La prima cosa è procurarsi una pendrive da almeno 8GB, potete usarne anche una più capiente ma sprecherete lo spazio in più. La seconda cosa è fermarsi subito dopo aver scaricato l'installer dal Mac App Store, perché se procedete all'aggiornamento questo viene cancellato ed è necessario per creare la pendrive. Per cui dovrete aspettare il termine del download e poi uscire dall'installazione di Yosemite che vi verrà proposta in automatico.

Il primo passaggio da eseguire è quello di preparare la pendrive ad ospitare il sistema operativo. Per farlo collegatela al Mac e poi lanciate Utility Disco. Trovatela nell'elenco laterale, selezionatela e recatevi nel pannello Partizione. Si potrebbe anche semplicemente formattare, ma vogliamo assicurarci che abbia la tabella di partizionamento corretta. Per cui scegliete dal menu Schema partizioni "1 partizione" dategli un nome (ad esempio YOSEMITE) e scegliete il formato Mac OS esteso (journaled). A questo punto cliccate anche su "Opzioni..." ed accertatevi che sia selezionato "Tabella partizione GUID". Alla fine cliccate su "Applica" e aspettate il termine dell'operazione (che dovrebbe durare pochi secondi).

partizione

Ora arriva la parte delicata perché bisogna usare un po' di codice. Aprite il terminale e incollate la seguente stringa, avendo cura di modificare il nome della pendrive con quello che avete scelto (il mio è YOSEMITE).

sudo /Applications/Install\ OS\ X\ Yosemite.app/Contents/Resources/createinstallmedia --volume /Volumes/YOSEMITE --applicationpath /Applications/Install\ OS\ X\ Yosemite.app --nointeraction

Premete invio ed inserite la password di amministratore, vedrete subito apparire a video una serie di indicazioni. Prima avviene la cancellazione del disco, che sarà piuttosto veloce, e poi la copia dell'installer. Questo secondo passaggio dovrebbe richiedere molto più tempo, circa 10 minuti, quindi aspettate senza chiudere la finestra. Alla fine apparirà il messaggio "Done." e la schermata dovrebbe apparirvi più o meno così:

terminale-yosemite