La casa produttrice di smartphone cinese Digione accusa Apple di aver copiato il design di un proprio device con iPhone 6 e 6 Plus. Secondo quanto riporta 9to5mac, la compagnia asiatica ha pubblicato ieri una lettera inviata ad Apple a settembre per avvisarli che il design degli iPhone appena lanciati violava dei brevetti depositati e registrati in Cina il luglio scorso. Il dispositivo in questione presenta uno schermo da 5,5 pollici, monta Android, viene venduto a circa $130 ed effettivamente, come si può notare dalla foto, è molto simile agli ultimi melafonini.

digione-iphone-

Sembra che Apple non abbia risposto alla lettera della Digione, per questo si è deciso di pubblicarla per dare risalto e visibilità alla questione. La casa cinese vuole chiudere un accordo con la compagnia di Cupertino per evitare dispute legali, tuttavia Apple sembra non essere intenzionata a dare ascolto alla richiesta visto che il brevetto di design che si intende violato risulta molto generico. Questo è stato depositato a luglio, effettivamente prima del lancio degli iPhone 6, tuttavia sappiamo che molti mockup e prototipi erano stati scovati già mesi prima. La sicurezza e la segretezza della linea di produzione di Apple dovrebbe essere migliorata proprio per evitare questi inconvenienti, se la richiesta della Digione dovesse essere accolta da parte di qualche giudice diventerebbe un precedente di non poco conto che potrebbe incentivare pratiche simili.