Durante il keynote di presentazione, Tim Cook aveva dichiarato che Apple Watch sarebbe stato disponibile nel 2015. Qualche tempo dopo, il VP per gli Apple Store Angela Ahrendts ha dichiarato che lo smartwatch di Cupertino avrebbe visto la luce nella primavera dell'anno ormai imminente. Qualcuno aveva rumoreggiato un'uscita in tempo per San Valentino, ma molto probabilmente potremo indossarlo qualche tempo dopo.

apple-watch

Infatti, è notizia di oggi che la produzione di massa Apple Watch starebbe per essere avviata nelle catene di montaggio orientali, a quanto sostiene la testata taiwanese United Daily News (non certo nuova a questo tipo di notizie e che, in passato, si è rivelata attendibile sugli step di produzione dei due iPhone 6).

Oggi è stata rilasciata anche la seconda beta di iOS 8.2 che, sin dalla scorsa versione, supporta il framework WatchKit per la creazione di estensioni per l'utilizzo delle app da Apple Watch.

Secondo Morgan Stanley, circa il 10% degli utenti iPhone (dai possessori del modello 5 in su) conta di acquistare l'orologio di Cupertino e, pertanto, i volumi di vendita per il 2015 dovrebbero attestarsi fra le 10 milioni e le 30 milioni di unità. L'assunzione di circa 3.000 dipendenti (che dovrebbero divenire 10.000 entro la fine del prossimo anno) sembra, dunque, una scelta ottimale.