patent-120524-1

Nel fine settimana ha fatto notizia un rumor del noto Ming-Chi Kuo di KGI Securities, secondo cui il prossimo iPad da 12,9" (noto come iPad Pro) potrebbe essere associato ad uno speciale pennino. La prima cosa che si nota è che si tratta di un rumor sopra un altro rumor, visto che anche dell'iPad Pro non abbiano notizie certe. La seconda cosa è che se fossimo nell'era Jobs mi sentirei di scartare questa ipotesi, ma la Apple di Cook ha dimostrato di avere una veduta più ampia e di non farsi problemi ad entrare in settori inizialmente "derisi", come nel caso dell'iPhone 6 Plus e dei phablet. La verità è che in fondo in Apple hanno raggiunto il loro obiettivo di far prevalere l'uso delle dita nella controllo di smartphone e tablet, ma in un settore come quello business, a cui l'ipotetico iPad Pro farebbe l'occhiolino, una penna potrebbe essere d'aiuto. Non tanto per il riconoscimento digitale della scrittura, visto che oramai le tastiere software hanno dimostrato di poter funzionare bene se non meglio, ma quanto per la possibilità di disegnare o prendere appunti in modo più simile a quanto si farebbe sulla carta.

11449-4305-141230-Smartpen-l

Un segnale importante da considerare è che a Cupertino non hanno mai smesso di fare ricerche in questo ambito e nel corso degli ultimi anni hanno registrato almeno 6 brevetti che riguardano una penna digitale per tablet. Si sono interessati ad una tecnologia che restituisse un feedback alla pressione, un'altra che potesse mostrare un indicatore visuale di dove la punta andasse a poggiare, un'altra ancora che consentisse di scrivere sia su carta che sullo schermo.

11449-4306-141230-Smartpen-2-l

Questo dimostra che Apple è effettivamente interessata ad uno strumento del genere, anche se vuole che sia unico in termini di efficacia e funzionalità. Qualcosa che sia effettivamente una spanna sopra anche a quanto offerto da Samsung con la serie Note. Un'ipotesi plausibile è che si punti ad ottenere risultati simili a quelli della Wacom Cintiq, ma questo richiederebbe anche dei software sviluppati ad hoc. Non che su piattaforma iPad ci sia carenza di ottime app, ma sicuramente si dovrebbe arrivare ad un livello qualitativo ancora superiore per potersi confrontare con una Cintiq. Un pennino "alla Apple" potrebbe insomma dimostrarsi molto interessante e secondo il rumor, riportato da AppleInsider, questo potrebbe essere venduto separatamente rispetto l'iPad Pro. In questo modo potrebbe acquistarlo solo chi è strettamente interessato a tale strumento, il quale potrebbe anche avere un costo elevato se dovesse una o più delle interessanti tecnologie brevettate.