Si ritorna a parlare del prossimo aggiornamento di Yosemite, la versione 10.10.2, ormai almeno apparentemente sempre più vicina al rilascio. Ad oggi è alla sua sesta build di prova per gli sviluppatori, e tra le migliorie certe vi sono quelle per la sicurezza, con tre vulnerabilità corrette insieme a un'altra riguardante il caricamento di firmware maligni tramite Thunderbolt. Al di là delle supposizioni, però, le altre correzioni più generali rimanevano ancora poco note. A far luce sulla vicenda, nemmeno a dirlo, è intervenuto il solito Mark Gurman di 9to5Mac, che attraverso le sue fonti è riuscito ad ottenere il changelog completo.

osxyosemite

Assieme a svariati bugfix, c'è spazio pure per una nuova funzionalità: con la 10.10.2 sarà possibile utilizzare Time Machine anche per i file salvati su iCloud Drive, avendo così la possibilità di annullare modifiche non volute o recuperare ciò che è stato cancellato come già fattibile in locale. Il resto delle note di rilascio è altrettanto interessante, promettendo doverose risoluzioni ai vari problemi di disconnessione delle reti Wi-Fi che hanno afflitto parte dell'utenza e alla falla di Spotlight nel caricamento di immagini da remoto nelle anteprime dei messaggi di posta elettronica che poteva causare la trasmissione di alcuni dati personali. Qui sotto riportiamo, da noi tradotto in italiano (perciò ci scusiamo in anticipo di eventuali errori di traduzione), il changelog:

  • Risolve un problema che poteva portare alla disconnessione del Wi-Fi
  • Risolve un problema che poteva causare un caricamento lento delle pagine web
  • Corregge un problema che portava Spotlight a caricare contenuti remoti nelle email nonostante la preferenza fosse stata disabilitata in Mail
  • Migliora la sincronia audio e video durante l'uso di cuffie Bluetooth
  • Aggiunge la possibilità di esplorare il proprio iCloud Drive in Time Machine
  • Migliora le prestazioni nella pronuncia di VoiceOver
  • Risolve un problema che portava VoiceOver a ripetere i caratteri durante l'immissione di testo in una pagina web
  • Corregge un problema che poteva portare il metodo di input a cambiare lingua senza preavviso
  • Migliora la stabilità e la sicurezza in Safari

Un menu sufficientemente ricco per dare a Yosemite una maggiore maturità, richiesta con costanza dagli utenti. Quasi superfluo dire però che per avere certezza o diniego di ciò dovremo attendere il rilascio ufficiale. Potrebbe non mancare molto: questo lunedì ha visto il rilascio della build 14C109, leggermente più nuova dell'ultima anteprima esterna, ai dipendenti Apple. Ognuna delle prossime settimane sarebbe dunque quella buona, se non si tratta direttamente di giorni.