Marissa Mayer, giovane CEO di Yahoo!, durante la presentazione dei risultati fiscali della sua azienda, tenutasi ieri, ha dichiarato espressamente di voler collaborare con Apple per portare Yahoo! come motore di ricerca predefinito in Safari.

Yahoo_Logo

L'accordo che lega Apple e Google per l'esclusiva, infatti, scade proprio quest'anno e, visti i rapporti ormai in declino fra le due società a causa della guerra per contendersi il mercato della telefonia mobile, le dichiarazioni della Mayer potrebbero avere presto uno sbocco in tal senso.

Safari, infatti, è il browser predefinito per la navigazione su internet non solo sui Mac, ma anche su iPad e iPhone: proprio ieri, Apple ha annunciato di aver venduto dal lancio del proprio primo smartphone, 1 miliardo di dispositivi iOS e che sono stati venduti nello scorso trimestre più di 74 milioni di iPhone (un numero pari all'1% della popolazione mondiale). Se Yahoo! riuscisse a divenire il browser predefinito su Safari, il suo bacino di utenza si allargherebbe notevolmente.

Dall'accordo fra le due società, inoltre, ne beneficerebbe anche Microsoft: il suo Bing, infatti, oltre a elaborare i risultati  di Siri, è anche il motore della ricerca di Yahoo!.