Un inizio 2015 coi fiocchi in casa Apple, bisogna dirlo. Ancora in fase "digestiva" per i positivi risultati natalizi, si riflette sul recente capodanno trascorso, guardando in particolar modo all'App Store. Una riflessione che va ad aumentare in modo deciso la contentezza di Tim Cook grazie a dati da record.

appstore

Proprio il primo giorno del 2015 in particolare è definito dall'azienda il miglior risultato di vendite mai ottenuto dal negozio digitale per iOS e OS X. A livello di numeri non entra nei dettagli più precisi della giornata, ma è probabile che abbia costituito una grossa parte dell'altro dato ufficiale fornito, il mezzo miliardo di $ guadagnato nella prima settimana di gennaio. Anche il 2014 in generale è stato molto ricco, con un aumento del 50% per le fatturazioni e un totale di oltre 10 miliardi di $ girati agli sviluppatori delle app. Questa cifra sale a più di 25 prendendo in considerazione le crescenti performance dell'App Store dalla sua nascita nel 2008 ad oggi. Guardando invece al totale delle applicazioni presenti, la somma ammonta a 1,4 milioni, di cui 725.000 per il solo iPad.

Soddisfazioni globali ma anche in terra natale, dove Apple vanta alla fine dello scorso anno oltre un milione di posti di lavoro tra diretti, ossia assunti da essa, e indiretti, generati in terze parti attraverso il suo ecosistema di prodotti e servizi. Come direbbe in una delle sue pubblicità, il suo è stato "il miglior capodanno di sempre". Vedremo se anche il resto di questo 2015 fresco di inaugurazione terrà fede alle buone premesse.