Fervono i preparativi per il lancio di Twitter Video, il nuovo servizio del social cinguettante che dovrebbe vedere la luce in questi primi mesi del 2015 e che, nelle intenzioni della dirigenza, dovrebbe rivaleggiare direttamente con YouTube, di proprietà di Google da anni e che, ormai, ha distanziato il resto della concorrenza.

twitter-video-ad1-600x369

Almeno è quello che si comprende dalla lettura delle FAQ del servizio (disponibili anche in italiano) recuperate in una libreria JavaScript di Twitter da TechCrunch: i video potranno essere caricati in formato mp4 o mov, non potranno superare i 10 minuti di durata e, ovviamente, non potrà essere utilizzato nel tweet di lancio del video un link di YouTube, ma solo sfruttare il player del social network.

La monetizzazione del video potrà avvenire solo per i partner Amplify ed attualmente solo gli account Twitter verificati possono chiedere l'accesso alla piattaforma.

Un portavoce di Twitter ha specificato che le FAQ si riferiscono solo ai video da caricare in Amplify e che non si sa se e quando Twitter Video sarà lanciato. Di sicuro, una interfaccia già pronta, una Dashboard funzionante per i partner e una sezione apposita sul proprio sito raggiungibile da video.twitter.com lasciano intendere che il servizio potrebbe essere rivelato a breve, sperando abbia più fortuna del dimenticato Twitter #music.