Dopo aver inserito il Touch ID sui nuovi iPad (Air 2 e Mini 3), giovedì Apple ha depositato presso lo United States Patent and Trademark Office (Ufficio statunitense dei brevetti e dei marchi di fabbrica), un nuovo brevetto dal titolo "Fingerprint Sensor in un dispositivo elettronico” e riguardante quindi proprio il Touch ID.
Secondo quanto riportato da AppleInsider nei futuri iPhone e iPad il sensore di impronte potrebbe spostarsi e non avere più la sua sede esclusiva nel tasto Home. Il futuro Touch ID, infatti, potrebbe essere spostato sotto il display e interessarne l’intera superficie. Se fosse così, ciò consentirebbe al dispositivo di catturare l’impronta digitale in una precisa posizione dello schermo, oppure di catturare più impronte contemporaneamente per verificare meglio l’identità dell’utente e garantire una maggiore sicurezza.

Uno schermo ampio come quello dell’iPad, poi, permetterebbe, il riconoscimento di tutte e cinque le impronte digitali con una sola scansione, se non addirittura l’intero palmo della mano.

Brevetto

Al momento non ci sono altre notizie, ma probabilmente il Touch ID ci riserverà delle belle sorprese e chi sa che, prima o poi, non arrivi anche su Mac.