Il settore degli smartwatch avrà un anno molto caldo: il debutto commerciale dell'Apple Watch e il miglioramento delle proposte già esistenti basate su Android Wear, che potrebbe avere comodo spazio nel Mobile World Congress 2015 della prossima settimana. Tuttavia le "indie" come Pebble non intendono starsene affatto a guardare, ponendosi con interessanti alternative. Nella recensione dello Steel abbiamo descritto sia aspetti positivi, come la semplicità e l'autonomia, insieme ad altri più discutibili, in particolar modo l'estetica. Il nuovo modello presentato oggi, Time, sembra mantenere la stessa tendenza.

pebbletime

Anche stavolta è difficile che il design possa essere apprezzato da tutti; alcuni l'hanno già persino paragonato al Tamagotchi. Ma la piccola azienda di Palo Alto punta soprattutto a sostanza e prezzo. Il Time si fa forte del suo display e-Paper a colori retroilluminato, che offre un'esperienza d'uso più ricca agli utenti e nuove opportunità agli sviluppatori di terze parti. L'adozione di tale tecnologia ha un impatto molto positivo soprattutto sui consumi: Pebble infatti promette che la sua nuova creatura è in grado di rimanere lontana da prese di corrente fino a 7 giorni, durata che pressoché nessuno dei contendenti attuali è in grado di offrire. La logica di funzionamento è molto simile a quella dello Steel: un pulsante sulla sinistra per attivare la retroilluminazione o uscire dai menu, tre pulsanti sulla destra di cui due per muoversi su e giù all'interno dell'interfaccia "Timeline" e uno centrale per accedere al menu principale o dare una conferma. È in grado di gestire qualsiasi tipo di notifica, associandolo al proprio smartphone iOS/Android e alle app che supportano direttamente la piattaforma. Vari nomi di rilievo sono già coinvolti, come GoPro, Jawbone, Evernote e PayPal. Oltre all'input con pulsanti, è presente un microfono per il riconoscimento vocale, che permette di inviare risposte immediate a messaggi ricevuti. Tre colorazioni principali sia per la cassa sia per il cinturino al silicone: nero, bianco e rosso. Ogni cinturino può essere sostituito in modo rapido e semplice con uno qualsiasi di larghezza 22 mm.

pebbletimeui

Come già fatto per i passati modelli, Pebble ha lanciato una campagna fondi su Kickstarter per finanziare il Time. Con 31 giorni per raggiungere l'obiettivo minimo di $500.000, esso è stato superato con risultati bulgari nel giro di appena qualche ora, veleggiando attualmente sopra i 5 milioni. Il primo lotto di 10.000 unità è stato proposto al prezzo promozionale $159; un secondo lotto di altri 20.000 dispositivi è ora disponibile a $179. Il costo finale al dettaglio sarà di $199, con disponibilità internazionale a partire da maggio.