Il keynote di oggi ci ha riservato alcune sorprese che vedremo nel corso della serata, ma non è mancato l'approfondimento atteso sull'Apple Watch. La prima cosa da dire è sarà disponibile per il pre-ordine dal 10 aprile, mentre la disponibilità fissata per la vendita è il 24 dello stesso mese, ma, purtroppo, non in Italia. I primi paesi in cui si potrà acquistare lo smartwatch di Cupertino saranno Australia, Canada, Cina, Francia, Germania, Hong Kong, Giappone, Inghilterra e Stati Uniti.

apple-watch-disponibilita

Per quanto riguarda le caratteristiche Apple non si è dilungata più del solito, ma ci ha tenuto a sottolineare la durata della batteria da giornata intera. È stato mostrato nuovamente l'orologio in funzione, nonché una serie di app, alcune di sistema ed altre di terze parti, come Instagram ed Uber. L'app Companion su iPhone conterrà anche un piccolo App Store dedicato all'Apple Watch, che sarà già discretamente fornito fin dai primi giorni grazie al lavoro svolto dietro le quinte con gli sviluppatori di tutto il mondo. Per il resto nessuna novità rilevante da segnalare oltre quelle già viste nel precedente keynote, per cui microfono per attivare Siri o per i messaggi vocali, risposte rapide intelligenti ai messaggi, force touch, corona digitale, possibilità di connettersi ad un altro Apple Watch per condividere disegni o la frequenza cardiaca, scatto remoto per l'iPhone, tante watchface, ecc.. La notizia più importante che aspettavamo riguarda i prezzi, ma ancora non sono disponibili quelli italiani visto che l'orologio non arriverà da noi nella prima tornata. Abbiamo però il listino U.S. e possiamo dare un'occhiata a quello tedesco per avere un'idea della conversione in euro, oggi più penalizzata del solito per via del cambio euro-dollaro sfavorevole per la moneta unica europea.

apple watch

Apple Watch Sport si conferma il modello base, dove la cassa è realizzata con un alluminio anodizzato, più resistente del 60% rispetto la lega standard e più leggero del 30% rispetto l'acciaio. Il cinturino è in fluoroelastomero, disponibile in bianco, azzurro, verde, rosa e nero. Il prezzo è di $349 per la cassa da 38mm e $399 per quella da 42mm, che in Germania diventano 399€ e 449€. Non ci sono differenza di prezzo tra il modello argento e quello grigio siderale.

Apple Watch ha invece la cassa in acciaio e una grande varietà di cinturini, compreso quello in fluoroelastometro della variante Sport, che è poi quello di base essendo il più economico. Si parte da $549 per la cassa da 38mm per poi passare a $599 per il 42mm, prezzi che diventano 649€ e 699€ in Germania. In questo caso sembra esserci una differenza di prezzo tra il modello silver e quello grigio siderale, perché scegliendo la stessa cassa da 38mm con il medesimo cinturino in acciaio, il primo costerà $949 e il secondo $1049 (1099€ e 1199€ in Germania). Al momento non c'è un configuratore che faccia capire il costo di ogni cinturino, ma quello che abbiamo preso ad esempio è il più costoso visto che con cassa da 42mm (quindi più grande) e cinturino in pelle il prezzo sarà di $699 (799€).

Apple Watch Edition sarà disponibile con cassa in oro 18 Carati giallo o rosa, con prezzi a partire da $10000 per la versione da 38mm (11000€ in Germania). Sono richiesti 13000€ per la versione da 42mm  e si arriva fino ad un massimo di 16000€ con il cinturino più costoso.