Apple, design e autonomia dei dispositivi: un trinomio che, se associato alla telefonia mobile, non ha portato a buoni risultati sino all'uscita di iPhone 6 e 6 Plus.

A quanto pare, anche Apple Watch potrebbe soffrire di problemi di autonomia: le ultime voci parlano di 5 ore di utilizzo continuo delle app (e non delle glance) e di 19 ore di utilizzo misto, oltre alla possibilità di attivare, tramite la glance della batteria, una speciale modalità di risparmio energetico.

A quanto pare, c'è già chi ha pensato a entrare nel business delle batterie ausiliarie per l'orologio intelligente di Cupertino: Reserve Strap è un cinturino per Apple Watch che integra al suo interno una batteria ausiliaria che, grazie alla ricarica ad induzione, permette di raggiungere una maggior autonomia.

reserve-strap-product

L'idea è semplice ed efficace, mutuata dalle varie custodie con batteria esterna che esistono già per gli smartphone: si leva il cinturino da Apple Watch e lo si incastra al centro di Reserve Strap per avviare la ricarica. Il rilevamento del battito cardiaco non viene alterato, poiché sono presenti i quattro fori necessari al funzionamento dei due flash e delle due fotocamere.

Il design del cinturino, però, non mi convince: sembra molto più adatto ad Apple Watch Sport, ma già la cassa Space Grey in acciaio stonerebbe su un accessorio realizzato in plastica e gomma.

Reserve Strap è ancora in fase di sviluppo e, molto probabilmente, sarà disponibile in altri colori. Il lancio è previsto per questa estate ad un prezzo abbastanza elevato: ben $249,00, cento dollari in meno rispetto ad Apple Watch Sport. Chi fosse interessato all'acquisto, può già preordinarlo direttamente dal sito ufficiale.