Qualche settimana fa parlavamo di un'indiscrezione interessante arrivata dal solito Mark Gurman di 9to5Mac riguardo le Beta di iOS, riguardante un imminente programma di test pubblico simile a quello in vigore per OS X. Aveva parlato di metà marzo circa come rilascio, in contemporanea alla terza Beta di iOS 8.3, e anche stavolta le sue fonti non hanno deluso le aspettative. A partire da oggi anche gli utenti non sviluppatori avranno la possibilità di testare in anteprima i nuovi rilasci del sistema operativo mobile di Apple.

iosbetaprogram

Con l'occasione, infatti, il sito Apple Beta Software Program è stato aggiornato dando all'utente una volta effettuato il login o la registrazione la possibilità di accedere, qualora non lo si fosse già fatto, alle iniziative di prova in vigore. L'accesso alla Beta pubblica di iOS appare limitato e molti utenti entrando si vedono offerto solamente il testing per OS X. Nel mio caso sono stato piuttosto fortunato avendo accesso già pochi minuti dopo la comparsa dei primi report sulle maggiori testate di settore. Secondo quanto rinvenuto da Rene Ritchie di iMore, la scelta è per ora limitata a una porzione di utenti scelti tra i partecipanti al testing del sistema desktop:

Una volta premuto su "Continue" viene richiesta l'accettazione della licenza, dunque si viene portati a una procedura di 3 step. Il primo è caldamente consigliato, ossia un backup su iTunes di tutti i dati presenti sul dispositivo "cavia". Il secondo si attua accedendo al sopra linkato sito dall'iDevice stesso, dal momento che occorre installare un profilo di configurazione specifico che consenta di abilitarlo al canale di aggiornamenti Beta. Premendo su "Download profile" la schermata seguente viene visualizzata:

iosprofilobeta

Una volta confermato con "Installa" e riavviato, nella sezione Generali -> Aggiornamenti troveremo la Beta di iOS 8.3 pronta per il download e l'installazione. Visto il peso non proprio piuma, prima di procedere occorrerà sincerarsi di avere sufficiente spazio a disposizione.

ios83betaupdate

L'installazione avviene come per qualsiasi altro aggiornamento di iOS e al termine troveremo tra le app preinstallate Feedback, in cui potremo segnalare i bug riscontrati nell'utilizzo quotidiano. Curiosa la scelta di chiamarla Beta 1, dal momento che il numero di build 12F5047f corrisponde con quello della Beta 3 rilasciata agli sviluppatori; probabilmente è per via del diverso ciclo temporale di rilasci, più frequente nel caso del Developer Program, ma avrebbero dovuto dare una differenziazione più efficace come ad esempio Public Beta 1. Le novità sono quelle già conosciute, la possibilità di sfruttare CarPlay via wireless, una nuova tastiera emoji, il login in doppio passaggio di Google e il supporto per Apple Pay in Cina, a cui si sono aggiunti strumenti di filtraggio per i messaggi al fine di separare quelli provenienti dai propri contatti da altri inviati da sconosciuti, che si possono inoltre riportare direttamente ad Apple per spam.

Come procederà poi in vista del rilascio finale? Nessun timore: al momento opportuno esso arriverà in forma Over-The-Air direttamente nella sezione Aggiornamenti. Per coloro che invece avessero ripensamenti e volessero ritornare in anticipo a una versione stabile, posto di aver compiuto il primo passaggio col backup su iTunes, è possibile effettuare un ripristino ritornando a iOS 8.2 e successivamente ricaricando i dati salvati in precedenza. Oltre al backup, il consiglio è di non installare le Beta su prodotti pensati per un uso lavorativo o comunque primario nella vita quotidiana, o se lo si fa di essere consapevoli che si tratta di software immaturo e potenzialmente pieno di bug anche gravi. Salvo sorprese, è già prevista l'estensione del programma a iOS 9, in vista per il WWDC 2015 di giugno. Allenandoci nell'attesa coi feedback sulla 8.3, auguriamo buon testing a tutti i partecipanti.