Prosegue lo sviluppo di OS X 10.10.3, che tra le sue principali novità include l'app Foto, destinata a sostituire Aperture e (soprattutto) iPhoto in un colpo solo sincronizzando così lo sviluppo con l'analoga versione integrata in iOS. Fino ad oggi le prime due build di prova erano state riservate ai soli sviluppatori iscritti al Mac Developer Program con pagamento annuale. Un copione che ormai non desta più sorprese, dal momento che a partire dall'introduzione della Beta pubblica con Mavericks 10.9.3 lo schema prevede cicli differenti di rilasci per i due canali, con priorità a quello Dev. Ecco dunque che dopo alcune settimane di rodaggio "privato" anche gli iscritti al Beta Program possono mettere le mani in anteprima sul prossimo aggiornamento per Yosemite.

osx10103foto

La build rilasciata è pressoché la medesima che gli sviluppatori hanno ricevuto giusto 7 giorni fa, con l'unica differenza nella lettera finale, 14D87p contro 14D87h. Oltre a Foto, come abbiamo avuto modo di vedere in precedenza le aree in cui Apple ha concentrato i suoi maggiori sforzi sono nelle emoji con l'introduzione di nuove di tipo multiculturale e nel supporto alla verifica in due passaggi per gli account Google. È chiaro però che non sono queste relativamente piccole migliorie a far la parte del leone.

Tutti coloro che stanno ricevendo il rilascio, dall'apposita sezione Aggiornamenti del Mac App Store, possono avere maggiori dettagli su Foto e sulla transizione dalle precedenti app in questo articolo specifico. Quasi superfluo ricordare che per la natura non molto stabile di queste build è sempre bene fare un backup preventivo dei propri dati e prediligere l'installazione in una partizione secondaria, sacrificabile in caso di problemi senza intaccare il sistema principale. In ogni caso, sconsigliamo in modo categorico di metterla su Mac destinati all'utilizzo lavorativo: per essi occorrerà attendere la versione finale. Il prossimo passo sul campo pubblico? Se tutto andrà come prevedono le indiscrezioni, anche iOS dovrebbe seguire la stessa strada, iniziando con la 8.3 la prossima settimana, che come ben sappiamo già si preannuncia alquanto calda.