windows10

L'ambizioso progetto di unificare l'architettura software del sistema operativo mobile e desktop sembra essere vicino al compimento. Microsoft ha infatti annunciato che Windows 10 sarà disponibile questa estate e ha anche reso noti i requisiti minimi dell'hardware. Per gli smartphone sono richiesti minimo 512MB di RAM e 4GB di storage, ma in questo caso si suggerisce di affiancare un'espansione con microSD per facilitare gli aggiornamenti. Saranno supportati display da 3" fino a 7,99" con risoluzioni anche più elevate del FullHD, come la QSXGA (2560 x 2048), WXQGA (2560 x 1600) e QWXGA (2048 x 1140). Questo significa che potremmo veder nascere molti più Windows Phone con schermi ampi e risoluti, ma non è stata trascurata neanche la potenza di calcolo. Windows 10 per smartphone supporterà infatti i SoC high-end di Qualcomm, come lo Snapdragon 810, senza dimenticare soluzioni più economiche tra cui l'808, il 615, il 210 e il 208. Infine è stata comunicata la compatibilità con i chip Intel Atom Cherry Trail e Skylake per i desktop, dove per far girare Windows 10 32-bit sono richiesti minimo 1GB di RAM e 16GB di memoria interna e per la versione a 64-bit 2GB di RAM e 20GB di storage.

xiaomi-m4

Parallelamente l'azienda con base a Redmond sta portando avanti un curioso progetto con Xiaomi in Cina. È stata realizzata una ROM della preview di Windows 10 che si può installare sul top di gamma Mi4 sostituendo completamente Android. Ci si è concentrati sulla Cina perché è un mercato in cui si è molto propensi a testare ROM differenti e si sono selezionati degli utenti potenzialmente interessati ad effettuare questa prova ed a riportare la propria esperienza sia a Microsoft che a Xiaomi. L'idea è quella di far testare in anteprima le qualità del nuovo sistema operativo per smartphone, con annessi tutti i suoi servizi. Tuttavia potrebbe spianare la strada ad un futuro in cui Windows possa diventare anche su smartphone un sistema operativo trasversale e non legato a doppio filo con i Lumia, perché installabile anche su dispositivi nati con Android.