Apple ha annunciato di aver scoperto una pericolosa falla in OS X, ma, purtroppo, di averla chiusa solamente in Yosemite con l'update alla versione 10.10.3 rilasciato lo scorso martedì. La falla permette a un esperto malintenzionato di sfruttare una backdoor nelle Preferenze di Sistema di OS X per entrare in un Mac con i privilegi di amministratore, avendo, così, accesso alle informazioni ivi archiviate o, nel peggiore dei casi, a poter cancellare totalmente il contenuto dagli hard disk.

os-x-yosemite-logo

La falla è stata scoperta lo scorso ottobre e pubblicata su TrueSec, ma sembrerebbe esistere sin dal 2011. Apple ha dichiarato che non aggiornerà Mavericks e Mountain Lion, attesa la complessità nel programmare un fix per la risoluzione del prolema. Il consiglio, dunque, è quello di aggiornare il proprio sistema a Yosemite, visto che il nuovo OS è totalmente gratuito e ormai abbastanza rodato e supportato da tutte le app più diffuse.