Il nuovo arrivato nella famiglia dei Mac, il MacBook, lo stiamo pian piano imparando a conoscere. Ancora ci vorrà un po’ per capire quali siano le sue effettive potenzialità e i suoi limiti, ma già dalle prime recensioni siamo in grado di farci un’idea. Dal punto di vista del design, come al solito, non c’è nulla da eccepire. Disponibile in tre differenti colorazioni (argento, grigio siderale e oro) è in grado di accontentare tutti i gusti, ma se è anche vero che l’occhio vuole la sua parte, bisognerà capire se quel che c’è sotto al cofano sarà capace di soddisfare almeno le esigenze più comuni.

Uno dei punti dolenti del nuovo MacBook è stato sin da subito la presenza della singola porta USB-C, voluta da Apple perché, come detto nel Keynote di presentazione, l’azienda di Cupertino crede “in un mondo senza fili”. Il nuovo standard è sicuramente una rivoluzione, ma la sua sola presenza ha spiazzato la maggior parte degli utenti che si vedono costretti, almeno fino a quando lo standard non si diffonderà, ad acquistare o gli adattatori originali Apple o un hub anche solo per soddisfare le esigenze più comuni quali il collegamento di una pendrive, un Hard Disk o lo stesso iPhone.

Fortunatamente soluzioni di terze parti pare stiano arrivando sul mercato. Come segnalato da TheVerge, su Kickstarter è presente InfiniteUSB-C, un nuovo progetto che offre la più semplice delle soluzioni: un connettore USB-C che consente di collegare una serie di dispositivi esterni in cascata, usando esclusivamente la porta del MacBook.

InfiniteUSB-C

Segnaliamo inoltre che, per chi avesse necessità di più connessioni, è disponile l’HydraDock USB-C. Si tratta di un hub davvero interessante che permette di espande l’USB-C presente sul MacBook in una serie di undici porte utili:

  • 1 - jack audio da 3.5mm
  • 1 - porta Ethernet
  • 1 - slot per memorie SDXC
  • 1 - Mini DisplayPort (con risoluzione massima di 2560 x 1440)
  • 1 - porta HDMI (con risoluzine 1920 x 1080)
  • 4 - USB 3.0
  • 2 - USB-C

hydradock

Questi sono solo alcuni dei prodotti che si stanno affacciando sul mercato con l'obiettivo di coprire la mancanza di altre connessioni del nuovo portatile Apple, ma si spera che tanti altri ne arrivino in futuro.