Durante l'evento Spring Forward del 9 marzo, una delle novità presentate da Apple è stata l'aggiornamento del MacBook Pro Retina 13", il quale ha ottenuto CPU Broadwell (dual-core), nuovi e più veloci GPU/RAM/SSD e il Trackpad Force Touch (recensione). Non è stato invece aggiornato il modello da 15", il cui hardware risale a giugno 2014 ed è ancora equipaggiato con architettura Haswell. Questa decisione è stata dettata da una semplice questione di indisponibilità di CPU Broadwell quad-core, problema che Intel sembra in procinto di risolvere.

Tom's Hardware afferma che il prossimo 2 giugno, in occasione del Computex di Taipei, il chip maker di Santa Clara presenterà nuovi processori Intel Core. Ci saranno sicuramente i modelli desktop i5-5675C e i7-5775C, già presenti da tempo nella roadmap di Intel per il Q2 del 2015, ma possiamo prevedere anche l'arrivo dei quad-core a basso consumo per portatili. Infatti non c'è più molto tempo a disposizione, visto che dalla fine del 2015 si inizierà a parlare della successiva architettura SkyLake.

inteldesktoproadmap

A conferma di ciò, già da qualche giorno i MacBook Pro Retina 15" hanno tempi di spedizione più lungi su Apple Store, situazione che, di solito, anticipa l'arrivo di un aggiornamento. In realtà il modello base in Italia è disponibile in 1 solo giorno lavorativo, ma basta modificare un componente in fase d'ordine o passare al top di gamma per ottenere tempi di spedizione di 2-3 settimane. Inoltre AppleInsider fa notare che in molti store online sono spariti i MacBook Pro Retina 15" con configurazioni personalizzate (per quelli standard ci sono i residui di magazzino) e sul famoso sito B&H questo modello è stato indicato come "Discontinued", ovvero fuori produzione.

discontinued

Considerando che Apple ha in programma la conferenza WWDC 2015 dall'8 al 12 giugno, ci sarebbe anche un palcoscenico perfetto e la tempistica giusta per presentare i nuovi modelli.