Da quando si è iniziato a vociferare che Apple avrebbe inserito un sensore di impronte per lo sblocco di iPhone, questa soluzione ha avuto una rapida diffusione in tutti gli smartphone top di gamma. Come accade per molte funzioni e novità introdotte dalla casa di Cupertino, anche questa sembra essere destinata a diventare uno standard per i dispositivi mobili. Per il momento lo hanno implementato i vari produttori, ma a quanto pare Google ha deciso di supportare nativamente tale funzione nel proprio OS. La notizia dovrebbe essere confermata la prossima settimana durante la conferenza I/O in cui la casa di Mountain View presenterà Android M.

finger-print-scanner-androidM

Come fa notare giustamente Android Police, attualmente non ci sono dispositivi Google che presentano un sensore di impronte digitali. Ciò lascia pensare che potremmo avere anche la presentazione di un nuovo Nexus con supporto a tale funzionalità. L'anno scorso Google ha rilasciato, dopo l'evento, una preview di Android L, posticipando la versione finale. Quindi potrebbe anche esserci una versione preliminare del sistema operativo senza questa particolare feature per poi aggiungerla entro l'anno con la presentazione del prossimo Nexus.