Tra i numerosi set di API per gli sviluppatori presentati lo scorso anno insieme a iOS 8 vi è anche HomeKit, pensato per far comunicare i dispositivi Apple con prodotti di terze parti come termostati, luci, telecamere di sorveglianza, porte, finestre e altro ancora, prevedendo anche l'integrazione con Siri. Finora non ha però conosciuto un vero e proprio lancio, vista l'assenza di soluzioni compatibili, rimanendo una funzionalità dormiente. Finalmente iniziano ad esserci movimenti in tal senso.

ios8homekit

Tuttavia, le premesse non sembravano buone dal momento che Fortune riportava un rinvio per la disponibilità ufficiale, ad agosto o settembre. Apple avrebbe trovato delle difficoltà durante lo sviluppo, soprattutto per la crescita esponenziale di codice e risorse che stava richiedendo ai devices da ambo i lati (iOS e domotici). Di conseguenza agli ingegneri di One Infinite Loop sarebbe stato richiesto di effettuare una cura dimagrante al fine di ottenere un kit semplice e affidabile. In realtà non è così, con l'azienda che decide di sganciarsi dal suo solito basso profilo sui rumor smentendo categoricamente: i primi prodotti compatibili con HomeKit arriveranno dai partner già a partire da giugno. In tal senso la WWDC 2015 potrebbe rappresentare il palcoscenico ideale per dare il via definitivo, ma non si può escludere che Apple opti per lasciare alle società terze il compito di effettuare gli annunci di rito in sedi separate. Questione di poche settimane e tutto sarà più chiaro.