Jony Ive ha rilasciato una lunga intervista a The Telegraph, nel corso della quale ha annunciato di essere stato promosso a Chief Design Officer di Apple. Questa nuova carica è stata creata appositamente per lui e gli permette di estendere la sua influenza a 360° sull'azienda e i suoi prodotti, compreso anche il settore dell'edilizia (Campus 2) e arredamento (Apple Retail Store). Fino al 2013 Ive si era occupato solo del design industriale, ma successivamente alla cacciata di Forstall aveva anche assunto il suo ruolo alla progettazione delle interfacce software. Il suo apporto si è visto da iOS 7 e Mavericks, in cui i sistemi operativi di Apple (e le app) hanno abbandonato completamente lo scheuomorfismo in favore di un design più miniale ed elegante. La promozione, confermata dallo stesso Tim Cook con una lettera ai dipendenti, non significa che Ive non si occuperà più del design hardware/software, ma che ci saranno due nuovi dirigenti in queste aree che faranno capo a lui.

Apple executives

Alan Dye, protagonista del rinnovamento di iOS 7 e nell'interfaccia di Watch OS, sarà il Vice Presidente in User Interface Design (a sinistra nella foto), mentre Richard Howarth, che è stato parte integrante del team fin dalla creazione del primo iPhone, assumerà il ruolo di Vice Presidente per il Design Industriale (a destra). Dunque anche loro sono stati promossi, ma continueranno a lavorare sotto la guida di Ive come è accaduto fino a poco fa.