Nella giornata di ieri LG ha presentato due nuovi dispositivi destinati ad affiancarsi al più recente top di gamma G4, dalle caratteristiche molto interessanti, soprattutto nell'ambito fotografico. Si tratta del G4 Stylus e del G4c, rivolti alla fascia media del mercato, cercando di offrire l'estetica del fratello maggiore a utenza più attenta al budget.

lgg4stylus

Il G4 Stylus è un phablet, leggermente più grande del G4 normale. Il display qui sale infatti a quota 5,7"; meglio dimenticarsi però la generosa risoluzione del flagship, dato che qui ci si ferma a 1280x720, con un rapporto ppi che si ferma a 258, distante dai valori Retina. Per favorire l'input su uno schermo così grande è fornita in dotazione la Stylus Pen. La memoria RAM ammonta a 1 GB, mentre quella di archiviazione flash è di 8. Qui vi è un curioso vantaggio rispetto al G4, dato che è prevista la possibilità di espansione tramite microSD. La fotocamera posteriore, oltre a flash LED e modalità HDR, include funzionalità già viste in altri LG come l'autofocus laser e Gesture Shot, mentre quella anteriore è da un'unità da 5 Megapixel che sta quasi diventando un requisito minimo nell'era dei selfie. La registrazione video è a 1080p. Il comparto energetico si avvale di una batteria da 3000 mAh, e anche in questo caso è stata effettuata una scelta diversa dal G4 dal momento che è rimovibile. Completano il pacchetto Wi-Fi 802.11n, Bluetooth 4.1, NFC, navigatore satellitare A-GPS/GLONASS e porta microUSB con velocità fino a USB 2.0.

Abbiamo volutamente non elencato sopra alcune caratteristiche che di rito sono presenti, come il System-on-Chip o i Megapixel del sensore posteriore. Il perché è dovuto alla presenza di due versioni distinte del G4 Stylus. La prima, di base, si ferma alla connettività 3G e ha un modulo da 8 Megapixel ma ha un SoC da 8 core con frequenza di 1,4 GHz; la seconda, invece, prevede LTE, fotocamera da 13 Megapixel e SoC Qualcomm Snapdragon 410 quad-core a 64-bit e frequenza di 1,2 GHz. Il sistema operativo preinstallato è Android 5.0 Lollipop con la nuova versione 4.0 dell'interfaccia proprietaria LG UX e alcune features già conosciute come Glance View e Knock Code. Due le colorazioni previste, metallic silver e floral white.

lgg4c

Il G4c prevede gran parte delle caratteristiche del G4 Stylus. Snapdragon 410 quad-core, 1 GB di RAM, 8 GB flash espandibili tramite microSD, fotocamera posteriore da 8 Megapixel e anteriore da 5, LTE, Wi-Fi 802.11n, Bluetooth 4.1, A-GPS/GLONASS e microUSB con velocità USB 2.0. Le differenze si limitano principalmente allo schermo, sempre 720p ma da 5" che favorisce un maggiore rapporto ppi, 294 per la precisione, e la batteria rimovibile da 2540 mAh. Si perde invece del tutto l'autofocus laser, sostituito da una messa a fuoco più convenzionale. Anche in questo caso a bordo troviamo Android 5.0 con LG UX 4.0. Tre le tonalità previste: metallic gray, ceramic white e shiny gold.

La disponibilità in Italia per entrambi i dispositivi è prevista a partire dal prossimo giugno. LG G4 Stylus arriverà da noi nella sola versione LTE e in metallic silver, al prezzo di 299,90 €, mentre il G4c metallic gray si attesterà a 279,90 €.