blackberry-passport

BlackBerry è passata da leader di un mercato in forte espansione ad una minoranza in forte crisi economica e di identità. L'artefice di tutto questo può essere considerata Apple, ma in realtà la colpa è stata della dirigenza che non ha saputo cogliere il futuro trend del mercato ed è stata schiacciata dalla concorrenza. Quando si sono decisi ad aggiornare hardware e software dei propri smartphone era già troppo tardi, perché Apple si era conquistata la parte alta del mercato e Google tutta la restante. Microsoft, invece, le sta rubando una piccola parte delle sue quote di mercato negli ambienti ad alta sicurezza, dove non sono ben accetti iPhone ed Android ma si sta facendo largo Windows Phone. Ci sono ancora degli irriducibili affezionati al brand, il quale possiede ancora uno dei migliori know-how in quanto a gestione aziendale e della posta elettronica, ma il futuro appare sempre meno roseo e a nulla sono serviti gli ultimi smartphone ed un rinnovato sistema operativo. L'ultima spiaggia potrebbe essere quella suggerita da un report di Reuters, secondo cui BlackBerry starebbe valutando di montare Android sui prossimi dispositivi, concentrando tutta la propria attività sui servizi enterprise (dove rimangono ancora i migliori). Tuttavia così diventerebbe uno dei tanti ad usare quel sistema operativo e potrebbe perdere completamente la sua identità ed eredità. Chissà che a questo punto non le convenga abbandonare l'hardware e realizzare solo servizi multipiattaforma per le aziende, un passaggio già compiuto da IBM alcuni anni fa e che si è dimostrato valido.