Spesso esplorando le aree meno visibili dei sistemi operativi vengono alla luce informazioni interessanti sul futuro; le versioni di OS X in sviluppo hanno già anticipato in passato nuovi modelli di Mac che sono poi effettivamente arrivati. Certo non sono mancati i casi in cui quanto rinvenuto è finito in un nulla di fatto, ma del resto ciò fa parte del gioco delle indiscrezioni. Anche El Capitan sembra voler mantenere la tradizione suggerendo un potenziale iMac Retina da 21,5", come riporta 9to5Mac.

tracceimacretina215

Sebbene l'autore dell'articolo sia Mark Gurman, stavolta non sono state le sue fonti a cantare ma il sistema stesso. Il primo riferimento è tra le risoluzioni supportate, 4096 x 2304, rientrante nella fascia 4K. Questa non ha alcuna associazione all'interno della gamma modelli attuale, contrariamente alle altre presenti: 2304 x 1440 è la massima del nuovo MacBook, 2560 x 1600 del MacBook Pro da 13", 2880 x 1800 di quello da 15" e infine 5120 x 2880 dell'iMac Retina da 27". Tralasciando volutamente i MacBook Air dal momento che nel lungo termine vedranno il loro rimpiazzo in toto nei MacBook, il processo di esclusione consente di arrivare all'ultimo computer Apple con display integrato non ancora oggetto di modifiche sotto tale aspetto.

Oltre alla risoluzione di questo futuro iMac da 21,5" è stato anche trovato il supporto alla integrata Iris Pro 6200 presente nelle CPU Intel Broadwell e a chip grafici AMD Radeon della nuova serie M3xx di fascia alta non ancora annunciati. Ciò permette addirittura di creare un piccolo specchietto di come potrebbe declinarsi un'eventuale gamma completa delle configurazioni:

  • iMac Retina da 21,5" base: Intel Iris Pro 6200
  • iMac Retina da 21,5" top: AMD Radeon R9 M380
  • iMac Retina da 27" base: AMD Radeon R9 M390
  • iMac Retina da 27" top: AMD Radeon R9 M395 con opzionale R9 M395X

Al di là delle ipotesi fattibili, però, la storia pregressa ci invita a non dare per scontato che il Retina arrivi pure sull'all-in-one minore. Durante lo sviluppo di Yosemite era già spuntata la risoluzione 4096 x 2304, ma nella versione finale rimase solo la 5120 x 2880 che contraddistinse il lancio del 27" lo scorso ottobre. Quest'anno si può comunque dire le possibilità siano ben maggiori, considerato come Apple non sia molto incline a lasciare le cose a metà quando effettua cambiamenti drastici e il contemporaneo miglioramento delle GPU per far fronte ad esperienze d'uso 4K/5K.

A completamento degli "scavi" in El Capitan segnaliamo infine il ritrovamento del kext AppleBluetoothRemote, che in base alle successive analisi condotte da 9to5Mac anticiperebbe le principali caratteristiche del telecomando della prossima Apple TV: Bluetooth, appunto, sensore ad infrarossi per il collegamento ad altri dispositivi, un trackpad con supporto a multitouch, scorrimento inerziale e persino Force Touch, un comparto audio che potrebbe essere dedicato all'input vocale tramite Siri. Ciò confermerebbe almeno alcuni dei principali rumor degli scorsi mesi. Vedremo se Apple continuerà a mantenere i riferimenti pure nelle prossime build della 10.11 o nasconderà per lasciare tutti nell'incertezza fino all'autunno.