La società di gestione del risparmio Canaccord Genuity ha analizzato i profitti delle società produttrici di smartphone. La notizia sensazionale è che a fronte di una quota di mercato del 20%, Apple riesce ad avere il 92% dei profitti complessivi del settore. Come riporta il Wall Street Journal la chiave del successo è nel costo a cui vengono venduti i device di Cupertino: infatti il prezzo medio di vendita dello smartphone di Cupertino si attesta sui $624,00, mentre tutti i dispositivi che usano come sistema operativo Android hanno una media globale del prezzo di vendita di gran lunga inferiore, pari a $185,00. In questa speciale classifica subito dopo Apple troviamo Samsung con il 15% sul totale dei profitti. Tutti gli altri principali produttori si attestano su quote paritarie inferiori. La percentuale supera il 100% perché molte società hanno subito perdite nel corso dell'anno.

apple-profitti-money-logo

La quota di profitto di Apple è decisamente aumentata. Difatti lo scorso anno si attestava sul 65%. I fattori di questo forte incremento sono da ricercare nelle statistiche di vendita (+43%) e nel prezzo medio superiore con cui sono stati venduti gli iPhone. Questo sia per l'arrivo dell'iPhone 6 Plus, sia per la "mossa" di offrire la versione da 64 GB al prezzo del 32 che ha fatto lievitare il prezzo medio di vendita.