Dopo un periodo di beta testing pubblico durato alcuni mesi, la Mac Business Unit di Microsoft ha annunciato la disponibilità di Office 2016 per Mac. La nuova suite di applicazioni, oltre ad avere uno stile più coerente con la UI Modern su cui Redmond punta particolarmente per garantire una uniformità di esperienza fra dispostivi e piattaforme, presenta le stesse ed identiche funzionalità della controparte Windows. Inoltre, Word, Excel, PowerPoint e Outlook sono stati riscritti dalle fondamenta, abbandonando il vecchio codice legacy scritto in Carbon. Microsoft ha focalizzato gli sforzi sulla interoperabilità dei file fra piattaforme: ora non dovremo più preoccuparci se un file scritto con Word per Mac possa perdere parzialmente o totalmente la formattazione se aperto su Windows. Inoltre, i componenti aggiuntivi per la suite possono essere utilizzati indipendentemente su Mac, iOS, Android o Windows (in ogni sua incarnazione). Gli sviluppatori di Redmond ci tengono a specificare che il periodo di beta testing è servito per plasmare le app in modo da venire incontro alle esigenze degli utenti della comunità Apple. Office 2016 per Mac è disponibile attualmente solo per chi ha sottoscritto un abbonamento ad Office 365 e non anche in versione stand alone che, mi auguro, possa vedere la luce il prima possibile.

Office-2016-for-Mac-is-here-1