Q3-2015

Ieri sera Apple ha annunciato i risultati fiscali del terzo trimestre dell'anno, uno di quelli tradizionalmente più deboli perché riferito ad un periodo, quello maggio/giugno, in cui di solito non ci sono nuovi prodotti a trainare le vendite. Ma come ormai accade da diverso tempo, l'azienda ha stabilito un nuovo record grazie ad un fatturato di 49,6 miliardi di dollari, nettamente superiore rispetto ai 37,4 miliardi di dollari dell'anno scorso nello stesso periodo. A trainare le vendite è sempre l'iPhone, di cui ne sono stati acquisti 47,5 milioni di esemplari, segnando un secco +35% rispetto lo scorso anno. I Mac crescono, ancora in controtendenza rispetto la contrazione del mercato PC, e raggiungono i 4,7 milioni di vendite. Confermato il trend negativo degli iPad, con un -18% anno su anno e 10,9 milioni di pezzi venduti, mentre i servizi crescono del 12%. Da notare che l'Apple Watch è inserito nella categoria "altri prodotti", che ha registrato un incremento del 49% rispetto lo scorso anno e del 56% rispetto il trimestre precedente. Tim Cook ha sottolineato la positività di questi numeri ed ha speso qualche parola positiva su Apple Watch, di cui si è registrato un "ottimo inizio", e Apple Music, accolto con "incredibile entusiasmo". Anche se tutto appare estremamente positivo, il titolo AAPL ha come sempre iniziato a perdere quota in borsa dopo la trimestrale.

titolo