La Corte Federale di Cassazione della Germania ha statuito che ad Apple non può essere concesso il brevetto allo "Slide to unlock", il metodo per sbloccare lo schermo che per prima ha introdotto sul mercato e che è oggetto di una seconda disputa legale contro Motorola, arrivata al grado di appello, che sta avendo luogo nello stesso Stato. Secondo la Corte, la gesture dello scorrimento per sbloccare il dispositivo non può essere brevettata poiché lo stato dell'arte della tecnologia nel 2007 permetteva l'implementazione della gesture senza dover ricorrere a complicati algoritmi o senza che gli ingegneri di Cupertino abbiano dovuto prima progettare lo schermo capacitivo. La relativa semplicità di programmazione dello "Slide to unlock", quindi, non permette che questo possa essere brevettato. Per puntualizzare al meglio la vicenda, è da specificare che in Europa (a differenza degli USA) non è possibile brevettare un software, a meno che questo non consenta l'uso di un dispositivo o non porti alla creazione di un bene materiale. La Corte Federale di Cassazione, quindi, deve essere partita da questo principio per poi specificarlo nella relativa facilità di implementazione su un tipo di display dotato di una tecnologia già esistente, non creata da Apple. È inutile dire che la pronuncia della Corte faciliterà di gran lunga il lavoro della difesa di Motorola nel giudizio relativo alla violazione del brevetto sulle gesture di sblocco, essendo questo venuto meno.

apple-vs-motorola