Secondo 9to5mac, Apple si starebbe preparando ad apportare dei cambiamenti significativi alla configurazione dei propri store. L'indiscrezione, proveniente dal più che affidabile Mark Gurman, è stata appresa da una fonte interna e più precisamente da un manager Apple Retail informato dei piani della società.

apple-store

Andando nel dettaglio delle modifiche, innanzitutto gli iPod dovrebbero essere spostati nella parete degli accessori. Come per custodie, cuffie ecc.. il cliente potrà direttamente prendere da sé il prodotto per procedere all'acquisto. Alla stregua di quanto accaduto on-line, dove l'iPod non è più presente tra le categorie principali, anche negli store fisici dovrebbe essere rilegato ad una visibilità più marginale e ad un'esperienza d'acquisto differente. Altri cambiamenti dovremmo ritrovarli sui tavoli per la prova dei dispositivi. Nel 2011, nel contesto della "rivoluzione 2.0" degli Apple Store, gli iPad 2 cominciarono ad essere utilizzati come etichette digitali, per mostrare le principali caratteristiche dei device e le possibili configurazioni. Apple d'ora in avanti dovrebbe precaricare sui dispositivi esposti le informazioni necessarie, eliminando così la necessità di mantenere gli iPad a loro fianco. La modifica sarebbe stata dettata oltre che da esigenze di ottimizzazione dello spazio anche dalla confusione generata nei clienti. Infatti alcuni scambiano l'iPad 2 per un dispositivo di prova chiedendosi perché non è possibile visualizzare ulteriori schermate. Questi cambiamenti si aggiungerebbero a quelli che sta apportando il duo Angela Ahrendts-Jony Ive per migliorare l'esperienza d'acquisto negli store. Oltre alla riorganizzazione per il lancio di Apple Watch (recensione), è stata recentemente imposta uniformità nel design delle confezioni degli accessori di terze parti. Le modifiche dovrebbero arrivare nei negozi USA nella notte di martedì prossimo ed essere quindi visibili al pubblico da mercoledì.