Dopo il lancio dell'iPhone originale, BlackBerry, all'epoca leader del mercato business, ha subito un tracollo non da poco, sfiorando spesso l'orlo del fallimento: la dirigenza sottovalutò le innovazioni apportate a livello hardware e software da Apple, trincerandosi dietro sistemi operativi lenti e poco parti, display non touch e facendo solo della pluriapprezzata tastiera fisica il proprio cavallo di battaglia. Dopo la delusione di BlackBerry 10 e il piccolo ma importante successo del Passport, i rumor circa l'attività di sviluppo di un nuovo modello basato su Android si sono fatti sempre più insistenti. Il sito vietnamita Tinhte.vn, già alla ribalta per aver mostrato in anteprima i componenti di iPhone 6 (oltre ad un modello perfettamente funzionante ed attivato prima del keynote di presentazione) ha pubblicato le foto del BlackBerry Venice, un dispositivo slide in fase di progettazione basato su Andoroid 5.0 Lollipop e con tastiera fisica, fotocamera da 18 megapixel e slot per l'espansione della memoria interna via microSD. La scelta di coniugare la tastiera con Android permetterebbe all'azienda di offrire ai propri utenti un sistema molto più personalizzabile e con un'offerta di app maggiore rispetto all'attuale (nonostante BlackBerry OS sia in grado di eseguire alcune app Android). Secondo me, a livello software, basterebbe integrare un nuovo client email che gestisca i messaggi di posta come da tradizione della casa canadese, in modo da attirare l'attenzione di tutti gli ex utenti che hanno abbandonato la piattaforma per rivolgersi alle soluzioni di altri produttori, più moderne ed elastiche.

blackberry-venice-tinhte