acer-jade-primo-01

Sul palco dell'IFA 2015 Acer non si è limitata ad annunciare i suoi nuovi Predator 8 e 6 con Android, ma ha anticipato anche quello che è a tutti gli effetti il primo smartphone top di gamma con Windows 10 Mobile ufficializzato. Stupisce che la stessa Microsoft sia stata battuta sul tempo (i cui nuovi Lumia sono stati oggetto di un recente leak), impegnata come è stata ad inondare il mercato di smartphone entry-level. La caratteristica più interessante dell'Acer Jade Primo è certamente il supporto per Continuum, funzionalità che consente di collegare allo smartphone monitor, tastiera e mouse per utilizzarlo in modalità desktop. Neowin, che ha seguito l'evento dal vivo, sottolinea che l'azienda lo ha chiamato "your pocket PC". Questo nome ci riporta agli albori delle piattaforme mobile, ma identifica perfettamente l'essenza di Continuum. Effettivamente i futuri smartphone top di gamma con Windows 10 potranno essere considerati dei computer ultra portatili da tenere sempre in tasca.

acer-jade-primo-02

Acer ha anche assicurato che saranno realizzati una serie di accessori specifici per il Jade Primo, come docking station, tastiera, mouse e display, mentre non ha ancora fissato una data di rilascio e il prezzo. Per quanto riguarda le caratteristiche sappiamo che avrà un display Super AMOLED da 5,5", CPU Qualcomm Snapdragon 808, fotocamera principale da 21MP e frontale da 8. Probabilmente non è uno smartphone che farà gridare al miracolo per il design e le specifiche tecniche, ma era da tempo che si attendeva il ritorno di un top di gamma in ambiente Windows e se Acer riuscisse ad anticipare Microsoft anche per l'arrivo sul mercato, potrebbe ottenere un discreto successo. Continuum sembra essere la vera carta jolly, perché la potenza di calcolo di uno smartphone del genere può ormai essere sufficiente per un uso semplice del computer e l'utilizzo di una interfaccia desktop – con monitor, tastiera e mouse – potrebbe rappresentare una svolta epocale per milioni di consumatori. Sarà davvero come avere il proprio PC sempre in tasca.