Una delle caratteristiche della nuova Apple TV rumoreggiate e, in qualche modo, "confermate" dalle fonti di Mark Gurman di 9to5Mac, è il supporto ad App Store e, conseguentemente, ai videogiochi in esso presenti grazie ad un rinnovato telecomando con funzioni di controller. Il dispositivo, infatti, dovrebbe integrare i sensori di movimento prodotti da PrimeSense, azienda che fornisce già Nintendo per la costruzione dei WiiMote. In più, l'hardware di Apple TV e le tecnologie di iOS 9 (come Metal) consentirebbero di ottenere prestazioni grafiche al pari di quelle della scorsa generazione di console (e quindi PlayStation 3 e Xbox 360). Nella nottata di oggi, anche il New York Times ha sostenuto che, secondo le proprie fonti, Apple TV sarà la chiave di volta per Cupertino per entrare nel business delle console casalinghe. Ovviamente, a causa della capacità ti archiviazione limitata (si vocifera che Apple TV sarà disponibile in un taglio massimo di 16 GB), il set top box mirerà a conquistare un pubblico di casual gamer, lasciando volontariamente gli hardcore gamer fuori dalle proprie velleità, sia perché questi ultimi sono abituati alla potenza ed ai cataloghi di PlayStation 4 e Xbox One, sia perché i giochi richiederebbero un pad tradizionale e uno spazio di archiviazione più ampio o, quanto meno, la possibilità di espanderlo attraverso dispositivi di memorizzazione esterni, opzione storicamente non contemplata da Apple per i dispositivi basati su iOS. Inoltre, non è da sottovalutare il dato sul pubblico di videogiocatori di iPhone, iPad e iPod touch (che, fino a poco tempo fa, era pubblicizzato come console portatile) composto essenzialmente da casual gamer che potrebbero facilmente migrare su Apple TV, soprattutto se i giochi già acquistati saranno disponibili come app universali. I consumatori, dunque, potrebbero scegliere la nuova Apple TV come console casalinga sia per il suo prezzo di vendita (che dovrebbe aggirarsi fra i $149,00 e i $199,00) che sarà più basso di quello delle console old-ben (ancora disponibili sul mercato da 200,00 € in su) sia in un'ottica di risparmio sull'acquisto di titoli videoludici che, infine, per poterne utilizzare anche le altre caratteristiche di centro dell'intrattenimento casalingo e di controllo per i propri dispositivi domotici tramite HomeKit. Per saperne di più, vi rinnovo l'invito a seguirci con la diretta #SaggioMela del prossimo 9 settembre dalle ore 18.30 in poi.

ps4_xboxone_appletv-600x300