Dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi, diventate sempre più pressanti nelle ultime ore, TechCrunch riporta che Western Digital acquisirà SanDisk. Il costo dell'operazione dovrebbe aggirarsi sui 19 miliardi di dollari, quindi il valore delle azioni è stato fissato a $86,50, un prezzo del 15% maggiore rispetto all'ultima chiusura nei mercati regolamentati ($72).

sandisk-western digital

Come per Dell-Emc, anche questa acquisizione unirà due colossi nel proprio settore, in questo caso l'industria dello storage. Western Digital potrà d'ora in avanti sfruttare gli investimenti che SanDisk ha fatto nel campo delle memorie flash, in modo da recuperare il terreno perduto. Infatti in quest'ambito si è trovata in ritardo rispetto al mercato, che in poco tempo ha spostato il proprio interesse dagli HDD agli SSD. L'accordo dovrà ricevere il benestare di Toshiba, poiché SanDisk utilizza gli impianti della società giapponese per produrre i suoi chip e, inoltre, le due aziende hanno in comune la proprietà su alcune invenzioni sul piano industriale. Tuttavia Reuters conferma che non ci dovrebbero essere difficoltà in tal senso, visto che Toshiba vuole evitare l'acquisizione da parte di Micron, anch'essa in trattativa. Una volta chiusa la transazione, il CEO di SanDisk – Sanjay Mehrotra – entrerà nel consiglio amministrazione di Western Digital, dove AD rimarrà Steve Milligan.