Come ben sappiamo, una delle maggiori preoccupazioni di Apple riguarda la sicurezza informatica e la privacy degli utenti. I software dell'azienda di Cupertino vengono sviluppati nella più totale segretezza e poche sono state le concessioni che la società ha fatto a riguardo nel corso degli anni. Proprio per garantire una maggiore sicurezza ai suoi utenti, Apple ha deciso di aprire il Security Framework e le librerie Common Crypto agli sviluppatori di terze parti.

Crittografia

Il Security Framework è utilizzato in iOS e OS X per la gestione delle chiavi (sia pubbliche che private), dei certificati e dei sistemi di affidabilità, compresa l’archiviazione delle password sulle varie piattaforme. Common Crypto, invece, gestisce alcune funzioni come la crittografia simmetrica dei dati, i codici di autenticazione dei messaggi basati su hash e altre funzioni di sicurezza. Il codice sorgente di queste librerie è completamente open source e quindi gli sviluppatori possono controllarlo in qualsiasi momento per rendere sempre più sicure le loro app.