adobeupdates1444050351304

Nella giornata di ieri, Adobe ha rilasciato nuove app per iOS e aggiornato le altre già esistenti. Quasi tutti i programmi sono disponibili solo per i sottoscrittori della Creative Cloud, di cui sfruttano pienamente le possibilità di collaborazione e condivisione file. Iniziamo la disamina da Lightroom che, finalmente, è diventata totalmente gratuita, anche se la sincronizzazione della libreria fra più dispositivi è ad appannaggio esclusivo degli abbonati ad Adobe CC. Inoltre, sono stati inseriti nuovi strumenti quali la rimozione della foschia, la correzione del colore e del bilanciamento bianco e nero con TAT e scatto diretto dall'app (funzionalità che, peraltro, sono state inserite anche in Photoshop Mix che ora può lavorare con due livelli).

Lightroom per OS X, però, sembra dare qualche problema con El Capitan: alcuni utenti ci segnalano il malfunzionamento del tethered shooting (ossia l'importazione diretta) da Nikon e Leica. Lightroom CC guadagna le medesime funzionalità della sua controparte per iDevice ma ne perde alcune altre. Il nostro utente Giorgio Guastella ci segnala ad esempio che:

  • l'espulsione della memoria dopo l'importazione non è più possibile
  • foto duplicate non si possono importare
  • lo zoom con lente di ingrandimento in importazione non c'è più
  • i nomi dei file sono nascosti da un tooltip
  • anteprima del pannello di destinazione in preview è sparito
  • il filtro delle miniature in base alla cartella di destinazione non è più possibile
  • la dimensione totale non è più mostrata nell'angolo in basso a sinistra
  • l'anteprima dei nuovi nomi durante la rinomina automatica non è visibile

Adobe Photoshop Sketch per iPad, invece, raggiunge la versione 3.0 e raccoglie l'eredità dell'app Illustrator Line, introducendo il supporto alle griglie prospettiche e grafiche, al disegno delle curve francesi, poligoni e altre forme non disponibili nelle precedenti release. Solo su iPad Air 2, iPad mini 4 e iPad Pro è stato introdotto il supporto per gli acquerelli e la possibilità di aggiungere immagini direttamente dal nuovo servizio Adobe Stock. Adobe Premiere Clip, l'app pensata per il montaggio video veloce su iOS, introduce la funzione di creazione automatica dei video: dopo aver inserito nel progetto foto, video e colonna sonora, l'app si preoccuperà di creare un progetto da condividere subito o da modificare ulteriormente in maniera manuale. Chiude il valzer degli update Adobe Comp CC che introduce nuove gesture da usare nella timeline e la possibilità di importare progetti dalle altre app mobili.

Nuovi ingressi

Come accennato in introduzione, ci sono stati due nuovi debutti in App Store. Il primo è Photoshop Fix, che sostituisce il vecchio ed abbandonato Photoshop Touch, ma, a differenza di quest'ultimo (che si voleva porre come vera e propria alternativa alla controparte desktop, senza raggiungere l'obiettivo) si propone di essere un tool per effettuare operazioni comuni e veloci in mobilità, quali il ritocco delle foto o il loro ripristino ad una determinata struttura o l'editing delle immagini usando gli strumenti di colore, pittura e sfocatura. Ovviamente, è possibile inviare i progetti a Photoshop CC via Creative Cloud per l'editing avanzato. Il secondo, invece, è Adobe Capture, che si propone di sostituire le app Brush CC, Color CC, Hue CC e Shape CC, con l'obiettivo di usare le foto per creare temi, illustrazioni vettoriali e pennelli unici da poter utilizzare nelle proprie creazioni.

photoshop-fix-gallery

Accanto alle app, Adobe ha aggiornato anche i servizi connessi: CreativeSync permette ora di condividere i progetti non solo fra dispositivi mobili e postazioni fisse, ma anche fra tablet e smartphone, mentre Behance si è evoluto in Portfolio, un nuovo servizio gratuito per i sottoscrittori di Adobe CC che permette di creare il proprio showcase online per mostrare le proprie opere a colleghi e clienti. Infine miglioramenti per Adobe Stock, lo store online per l'acquisto di materiale fotografico e illustrativo che si pone in diretta concorrenza con iStockphoto e GettyImage. Il servizio mette a disposizione degli utenti anche video in 4K e 8K, oltre a dei nuovi tool per le app della Creative Suite, come, ad esempio, Remix per Audition.

adobe-stock-video3