Come riportato da re/code, Dell si è accordata per acquisire EMC per 67 miliardi di dollari, producendo così la più grande operazione societaria in ambito tecnologico. La manovra genererà un nuovo gigante del settore informatico che avrà un fatturato complessivo stimato sugli 80 miliardi di dollari. La nuova società spazierà quindi dalla vendita al dettaglio di prodotti tecnologici, alla fornitura di servizi di storage e server (EMC è proprietaria di VMware ma pare non faccia parte dell'accordo). Michael Dell sarà presidente ed amministratore delegato della nuova società che opererà finanziariamente in privato, quindi al di fuori dei mercati regolamentati. Joe Tucci si dimetterà dal ruolo di presidente e CEO di EMC dopo la conclusione della transazione prevista tra il maggio e l'ottobre del 2016.

joe-tucci-michael-dell-emc

Le condizioni prevedono che Dell debba pagare $33,15 ad azione. L'operazione vede come partecipante la Silver Lake, una società di private-equity (acquirente per scopo di investimento finanziario) che insieme a Dell sarà proprietaria del 70% della EMC. L'accordo include una clausola per la quale la società del Massachusetts può accettare, prima del perfezionamento, un'offerta maggiore proveniente da un'altra società. Le indiscrezioni vedrebbero in HP una potenziale offerente. Tuttavia lo scenario appare improbabile dopo che la Hewlett-Packard e l'EMC sono state in trattativa per 6 mesi senza successo. Tra le altre aziende interessate ci sono la Oracle, la Cisco e l'IBM. Staremo a vedere se ci saranno sorprese fino alla conclusione dell'operazione.