Tim Cook è intervenuto alla convention BoxWorks 2015 che si sta tenendo in questi giorni a San Francisco e, parlando alcuni minuti in un'intervista con il CEO di Box, sono emersi degli spunti interessanti sugli obiettivi futuri e sulla visione della casa di Cupertino.

boxworks15-tim-cook-13

Innanzitutto il CEO di Apple ha comunicato i numeri della società nel settore enterprise, il cui fatturato ha raggiunto i 25 miliardi di dollari (considerando i 12 mesi precedenti a giugno scorso). Di conseguenza non si tratta di un semplice hobby ma di un ramo sempre più importante per l'azienda. Oltre alla consolidata collaborazione con IBM (e di recente con Cisco), Cook ha dichiarato che sono in procinto di essere perfezionate ulteriori partnership. Una di queste potrebbe essere con la rivale di sempre Microsoft, di cui abbiamo avuto un assaggio con Office per iPad Pro. L'approccio della società per il futuro non è quello di creare nemici intorno asé ma di allargare le prospettive per offrire il miglior prodotto possibile in campo lavorativo. Per l'appunto lo stesso CEO di Box ha annunciato l'imminente arrivo di un'app in esclusiva per iOS.

Interrogato sulla scelta di lanciare un prodotto come l'iPad Pro con a bordo iOS, Cook ha spiegato che Apple non crede ci debba essere un unico sistema operativo per i settori mobile e desktop. Per questo la scelta è di non fondere OS X ed iOS (a differenza di Microsoft) ma di sviluppare gli strumenti più semplici ed efficaci per passare in modo immediato dall'uno all'altro. La discussione si è poi spostata sulla visione che la società di Cupertino ha sul futuro del settore enterprise. Cook ha chiarito che i dispositivi portatili stanno cambiando non solo il mondo consumer ma anche quello business:

Vi è una rivoluzione in atto da questo punto di vista e il futuro delle aziende di successo è nel mobile

Per Apple bisogna abbandonare la differenziazione drastica tra i due settori nello sviluppo di hardware e software.

Nessuno vuole avere un prodotto privato e uno aziendale, nessuno vuole portare con sé due telefoni o guidare due auto

All'orizzonte, secondo il CEO di Apple, c'è un unico device in grado di svolgere entrambe le funzioni in modo da semplificare la vita all'utente, professionista e non. Questo spiegherebbe anche l'insuccesso di BlackBerry degli ultimi anni, che pur soddisfacendo le esigenze dell'uomo d'affari, non è stata in grado di competere con gli ecosistemi di Apple e Google in termini di intrattenimento.