C'è una notizia molto interessante per chi usa Google Foto per il backup di immagini e video, con risvolti positivi anche per tutti gli altri. Il peso massimo di Mountain View ha infatti acquistato FlyLabs, nome che forse non dirà niente ai più ma che sta dietro a 4 app per iOS particolarmente ben fatte ed originali. Ognuna di esse è ottimizzata per uno specifico task, ma tutte sono specializzate nel campo video. Dal montaggio, al crop, passando per il rallenty, le app di FlyLabs si sono distinte per ideazione ed originalità. Queste rimarranno disponibili su iOS ancora per 3 mesi e da oggi sono completamente gratuite senza acquisiti in-app. Successivamente verranno ritirate e le loro funzioni integrate in Google Foto, dove probabilmente confluiranno in un'interfaccia unica di un nuovo strumento di video editing. È un buon momento per scaricarle e provarle, ma sarà ancora più interessante averle nella piattaforma di BigG, per creare semplicemente montaggi video evoluti e magari pubblicarli al volo su YouTube.

flylabs

Clips è un editor video con una timeline innovativa e sviluppata in verticale, in cui ogni clip ha la sua riga e può essere tagliata o spostata avanti o indietro. È una soluzione perfetta per lo schermo di uno smartphone, ma sopratutto molto semplice da capire ed usare, anche per chi non ha esperienza di video editing.

Ancora più immediato di Clips è Fly, che partendo da una serie di filmati consente di creare un montaggio in tempo reale cliccando di volta in volta su quello che si vuole vedere. È più semplice a dirsi che a farsi e l'app si è guadagnata diversi riconoscimenti per via della sua originale logica che consente di montare un video in pochi istanti, con tanto di effetti di transizione, picture-in-picture ed altro.

Tempo permette di cambiare la velocità di riproduzione di un video, intervenendo differentemente su diverse aree. Possiamo iniziare lentamente e poi velocizzare, tanto per fare un esempio, il tutto in modo semplicissimo.

Crop è quella che si potrebbe definire una genialata. È sempre più frequente che i video vengano girati in verticale, cosa sconsigliabile ma che viene facilmente indotta dalla forma stessa degli smartphone. Inserire una clip verticale all'interno di un video orizzontale dà dei pessimi risultati (ovvero le bande nere ai lati), ma tagliarlo non è una cosa facile. Si potrebbe anche trovare un taglio buono nel primo fotogramma, ma poi i soggetti tendono a spostarsi nei successivi. L'app Crop consente proprio di muovere l'area di taglio durante l'avanzamento del video, così da avere sempre l'inquadratura corretta.

Anche se le app iOS non saranno più sviluppate, onestamente vi consiglio di scaricarle ora che sono completamente gratuite e senza acquisti in-app. Sono molto ben fatte e vi saranno probabilmente utili per molto tempo, anche perché sono già compatibili con gli ultimi iPhone. Non riceveranno altri aggiornamenti, ma tra qualche mese ne ritroveremo le funzionalità in Google Foto.