Durante la riorganizzazione o la sistemazione dei file presenti sul nostro Mac, ad esempio quando stiamo lavorando su una serie di file in una determinata cartella che devono poi finire in un'altra, può risultare utile a velocizzare il processo l'utilizzo di Posizioni recenti.

posizioni-recenti

Questa funzionalità del Finder ci appare scegliendo comandi quali Salva, Apri, Esporta o Sposta in nella scelta della posizione di destinazione del file. In fondo alla tendina per la selezione della cartella è presente il sottomenu "Posizioni recenti", con una cronologia di quelle usate ultimamente. In realtà il Finder memorizza da solo l'ultima posizione usata, ma se l'apertura avviene da una parte e dobbiamo salvare da un'altra, ci tocca modicare il percorso ogni volta. Il problema si risolve con l'uso delle posizioni recenti, una semplice scorciatoia che ci evita di ripercorrere numerose volte uno stesso percorso.