screen-shot-2015-11-24-at-1-08-19-pm

Apple avrebbe interrotto le trattative per portare sulla Apple TV i canali televisivi tradizionali, almeno secondo quanto riporta il quotidiano finanziario Bloomberg. Il servizio, che era stato rumoreggiato ancor prima del lancio del nuovo dispositivo e che, peraltro, avrebbe dovuto esserne una killer feature, potrebbe non vedere mai la luce a causa delle richieste dei colossi del broadcasting che vorrebbero che il canone di abbonamento mensile fosse ben superiore ai $30 - $40 prefissato da Cupertino per un pacchetto di 14 canali. L'amministratore delegato di CBS ha dichiarato a Bloomberg di aver raggiunto un accordo con Apple per un canone di $35/mese, ma che l'azienda sarebbe tornata sui suoi passi all'ultimo minuto per mettere in pausa il progetto. Le difficoltà, insomma, potrebbero essere insormontabili e far naufragare il progetto ancor prima del suo varo. Nel frattempo, ci si può consolare con le serie TV di Netflix o con le app concorrenti o sviluppate in proprio dai vari canali televisivi per lo streaming dei propri programmi, anche se le principali italiane (Sky Online, Infinity, ecc..) non sono ancora disponibili su tvOS.