Nel dicembre 2013 Apple acquisì Topsy, una società di ricerca e di analisi dei contenuti pubblicati su Twitter. A distanza di due anni è stato proprio un cinguettio del profilo ufficiale dell'azienda ad annunciare la chiusura del servizio.

"Abbiamo cercato il nostro ultimo tweet", l'amaro gioco di parole scelto per comunicare la notizia. Apple non ha mai dichiarato ufficialmente l'ambito in cui è stata utilizzata l'acquisizione da ben 225 milioni di dollari. Topsy era uno strumento di ricerca e analisi dei flussi di informazione e dei trend di pubblicazione di contenuti su Twitter, capace di saggiare l'interesse per un determinato argomento su larga scala e con un approccio geolocalizzato.

topsy-front-page

Come fa notare 9to5mac, è molto plausibile che la società di Cupertino abbia adoperato la loro tecnologia per migliorare la ricerca in iOS e App Store. iOS 9 ha introdotto la ricerca "proattiva" ed estesa anche nelle app di terze parti, a cui Topsy potrebbe aver dato un contributo essenziale. Inoltre l'home page della società ora reindirizza ad una pagina del supporto di Apple che spiega come utilizzare proprio la ricerca in iOS.