tvOS, il sistema operativo creato ad hoc per la nuova Apple TV (recensione), si sta evolvendo nel corso dei mesi, complice sopratutto l'arrivo dell'App Store. L'OS creato da Apple per il suo hobby sta maturando velocemente: la versione 9.0.1 è stata di recente aggiornata alla 9.1, e a seguito dell'aumento delle applicazioni, anche nel nuovo negozio sono arrivate le categorie. Una delle prime app ad approdare sul media center di Cupertino è stata Periscope, seguita poi da Plex e Infuse. In futuro arriverà anche VLC (ora disponibile solo in beta), ma già si parla della possibilità di creare cartelle o navigare in rete dal televisore.

Crescita ATV

Molto interessante per capire l'evoluzione della piattaforma, è una ricerca condotta da AppFigures. Dallo studio risulta che su App Store ci sono attualmente 2.624 applicazioni disponibili per il download, un buon numero considerando che il negozio è stato aperto solo a fine ottobre. Vista la crescita costante con oltre 400 nuove app a settimana, si stima che il negozio riuscirà presto a popolarsi con 5.000 applicazioni al mese ed averne 10.000 già nella prima parte del 2016. La categoria più corposa è quella dei giochi, ma personalmente non mi stupisce. Apple, infatti, ha puntato molto sull'aspetto videoludico di Apple TV, presentandola anche come una console e mettendo a disposizione al day one accessori dedicati proprio ai giochi (Nimbus Steelseries). Oggi i giochi la fanno da padrone su tvOS, c'è ne sono 1.002 e costituiscono circa il 38% di tutte le applicazioni presenti.

Categorie

Questa situazione riguarda il totale dei contenuti,  ma cambia drasticamente quando si parla del numero dei download. Le applicazioni appartenenti alla categoria "Intrattenimento" sono le più scaricate, seguono al secondo posto "Giochi" ed al terzo "News". Osservando le prime 50 app, inoltre, si nota che 28 fanno parte della categoria Intrattenimento e solo 8 di quella giochi. Come sottolineato da AppFigures, tutto ciò ha un suo senso logico dal momento che l'Apple TV nasce per essere collegata a un televisore. Chi ha condotto lo studio, però, è rimasto sorpreso nel notare che la categoria "Shopping" è quasi vuota e conta solo 9 applicazioni.

Categorie 2

Per quanto riguarda la monetizzazione, mentre il modello freemium domina ancora su iOS, con Apple TV sembra che la maggior parte degli utenti preferisca acquistare a prezzo pieno i contenuti disponibili, sebbene la maggior parte degli sviluppatori sia propensa a imboccare la strada del free-to-play. Infatti, a causa dell'assenza di annunci (iAd di Apple o di terze parti), le possibilità di guadagno sono un po' limitate e così gli sviluppatori sono attualmente costretti a monetizzare facendo pagare la loro applicazione o utilizzando gli acquisti in-app. Ecco quindi che il 39% delle app presenti sono a pagamento. La maggior parte costano meno di $2,99, ma vale la pena notare che ci sono alcuni sviluppatori coraggiosi che stanno andando contro corrente proponendo un prezzo alto come $59,99.

Prezzi

Ecco qui riassunti i dati più rilevanti:

  • Ci sono 2.624 applicazioni su App Store per Apple TV
  • Vengono aggiunte al negozio una media di 400 nuove applicazioni a settimana
  • Il 38% di tutte le applicazioni sono giochi
  • Le categorie con il maggior numero di applicazioni sono: giochi, divertimento e istruzione
  • Ci sono più di 20 categorie di applicazioni, ma solo 7 sono attualmente visibili
  • Il 61% di tutte le applicazioni sono gratuite
  • L'85% delle applicazioni a pagamento costano tra $0.99 e $2.99
  • Le applicazioni di intrattenimento dominano le classifiche top (28 sulle prime 50)
  • Solo 8 delle 50 migliori applicazioni sono giochi