Procede spedito il CES 2016 nella sua fitta serie di annunci; dopo due giornate che potremmo definire di "riscaldamento", stanno entrando in scena i principali colossi. Dopo LG è la volta di Huawei, che ha presentato novità... Ma non troppo. In un caso si tratta infatti di un nuovo prodotto per quel che riguarda il nostro mercato, mentre quello di casa, la Cina, aveva avuto modo di saggiarli da alcune settimane; nell'altro invece è la variante di un device già esistente. Iniziamo dalla prima categoria parlando del nuovo peso massimo di casa, Mate 8.

huaweimate8

Il numero 8 non è per le dimensioni del display - anche se è nondimeno generoso, essendo di 6", rientrando nella categoria phablet ancor più di altri dispositivi di famiglia come il Mate S. Evoluzione del Mate 7, Huawei è riuscita a migliorarlo mantenendo quasi identiche (anzi, riducendole leggermente, nel caso della larghezza) le misure e rendendole appena superiori a quelle di un iPhone 6s Plus, che ha 0,5" in meno. È realizzato una scocca in prevalenza di alluminio, mentre lo schermo IPS con risoluzione Full HD, che come già visto sul P8 dà anche qui una sensazione di finto edge-to-edge, presenta un vetro curvo 2.5D protetto dal Gorilla Glass 4 di Corning. All'interno troviamo un SoC tutto sviluppato in casa, Kirin 950, un octa-core nella configurazione definita big.LITTLE, con 4 nuclei a 2,3 GHz dotati della più potente architettura ARM Cortex-A72 e altri 4 che operano a un clock minore di 1,8 GHz e utilizzano la meno esosa Cortex-A53. La GPU è una Mali-T880 MP4; è incluso anche un coprocessore dedicato all'audio e al riconoscimento vocale. Oltre all'avanzato processo produttivo a 16 nanometri, gli ingegneri di Huawei hanno predisposto vari accorgimenti per garantire il miglior raffreddamento possibile, con 6 strati termici, materiali altamente conduttivi e un sistema di controllo intelligente delle temperature.

huaweimate8thermalctrl

Memoria RAM e spazio di archiviazione divergono in due versioni: la prima prevede 3 GB di RAM e 32 GB flash, mentre la seconda li aumenta rispettivamente a 4 e 64 GB. In entrambi i casi è possibile espanderli per ulteriori 128 GB tramite microSD. Guardando al comparto fotografico, troviamo nella parte posteriore un sensore di origine Sony da 16 Megapixel, dotato di apertura f/2.0, autofocus con rilevamento di fase; è costruito con un sistema a 6 lenti e dispone di una stabilizzazione ottica avanzata in grado di compensare anche movimenti importanti. Non manca un flash LED dual tone, soluzione che si sta rapidamente diffondendo anche al di fuori della fascia alta. Oltre alle funzionalità già note da altri dispositivi Huawei come light painting, è possibile effettuare operazioni di cattura e ritaglio attraverso le nocche delle dita. La registrazione video avviene a 1080p massimi. La fotocamera frontale è da 8 Megapixel, anch'essa in grado di effettuare riprese in Full HD.

huaweimate8ois

Un'altra caratteristica su cui la società cinese punta forte è il sensore di impronte digitali. In combinata col supporto nativo offerto da Android 6.0 Marshmallow, preinstallato insieme all'interfaccia proprietaria EMUI 4.0, offre uno dei più rapidi riconoscimenti dell'impronta nel settore e oltre allo sblocco permette numerose operazioni accessorie, come lo scatto di foto, la risposta alle chiamate ricevute o la disattivazione della sveglia. Guardando ancora sul fronte sicurezza, sempre in accordo ai più recenti requisiti di Google è prevista la crittografia integrale dei dati salvati sul dispositivo, cui si aggiungono la possibilità di bloccare gli accessi non autorizzati alla scheda microSD e accorgimenti per la tastiera di sistema al fine di proteggere le informazioni sensibili.

huaweimate8security

A livello di connettività non manca nulla: supportate tutte le bande LTE principali, così come Wi-Fi 802.11ac, Bluetooth 4.2 e NFC. È un dispositivo dual-SIM, come buona parte dei prodotti Huawei e anche Honor. Non mancano ovviamente la navigazione GPS/GLONASS/BDS e numerosi sensori (accelerometro, giroscopio, bussola, prossimità, luce ambientale, barometro, effetto Hall). La batteria non è rimovibile ma dispone di 4.000 mAh, che permette fino a quasi 2 giorni e mezzo con un uso medio; è supportata la ricarica rapida, che permette di guadagnare un altro giorno di autonomia in soli 30 minuti. Huawei Mate 8 è in vendita già da oggi rispettivamente ai prezzi di 599 € per la versione da 32 GB e 699 € per quella da 64. Le colorazioni disponibili sono Space Gray, Moonlight Silver, Champagne Gold e Mocha Brown.

huaweimediapadm210

L'altro dispositivo ufficializzato è la variante da 10" del MediaPad M2, che già avevamo conosciuto nella versione da 8". Tre le differenze principali: lo schermo più grande, ovviamente, che mantiene la risoluzione Full HD; le fotocamere, che salgono a quota 13 Megapixel per l'unità posteriore e 5 per quella frontale; infine, la presenza del sensore di impronte digitali. Questo tablet monta un processore Kirin 930 a 64-bit da 2 GHz, cui si affianca una GPU Mali-T628 MP4. Ha 2 GB di RAM e 16 GB di memoria flash (ma c'è anche la versione 3/64 GB) con possibilità di espansione tramite microSD. Dispone di Wi-Fi 802.11ac dual band, Bluetooth 4.0 LE, GPS e tutti i vari sensori; non rinveniamo dati ufficiali riguardo la batteria integrata, ma non ci aspettiamo nulla di inferiore ai 4.800 mAh del modello più piccolo, in grado di offrire almeno sulla carta una buona autonomia. Grandissima attenzione è stata dedicata al comparto audio, con due chipset dedicati, 4 altoparlanti stereo e profilo sonoro realizzato in collaborazione con Harman Kardon. Al dispositivo è possibile abbinare un pennino con riconoscimento della pressione esercitata fino a 2048 livelli. Il sistema operativo preinstallato è Android 5.1 con l'interfaccia proprietaria EMUI 3.1. Sarà venduto a partire dalle prossime settimane con e senza connettività 4G ai seguenti prezzi (americani, ma probabilmente molto vicini al loro corrispettivo in Euro):

  • $349: 2 GB RAM, 16 GB flash, solo Wi-Fi
  • $399: 2 GB RAM, 16 GB flash, Wi-Fi+4G
  • $419: 3 GB RAM, 64 GB flash, pennino incluso, solo Wi-Fi
  • $469: 3 GB RAM, 64 GB flash, pennino incluso, Wi-Fi+4G

huaweiwatchjewelelegant

Segnaliamo in conclusione l'arrivo di due nuove varianti di Huawei Watch: Elegant e Jewel. Entrambe pensate per il pubblico femminile, presentano una cassa in tonalità oro rosa, tuttavia solo il Jewel include l'ulteriore chicca dei 68 cristalli Swarovski incastonati nella ghiera. Il cinturino è di pelle Non vi sono altre differenze hardware, altoparlante integrato incluso, rispetto ai modelli in commercio. Arriveranno nel corso dei prossimi mesi, coi prezzi rispettivamente di $499 per Elegant e $599 per Jewel.

Huawei Mate 8 (except the first) and Huawei Watch images from Huawei Twitter feed.