Continua la serrata programmazione degli eventi del CES 2016 di Las Vegas e, dopo le novità presentate da Ford e da Lenovo, Acer alza il sipario sulle sue nuove linee di prodotti. Innanzitutto, vi è una sorpresa: l'azienda, infatti, ha deciso di lanciare non solo un nuovo Chromebook, ma anche un all-in-one da 24" con Chrome OS.

Acer-Chromebook-11_CB3-131_left-facing-980x741

Il Chromebook CB3-131 è un portatile dal design molto simile a quello dei vecchi netbook, con un display da 11.6" con risoluzione da 1366 x 768 pixel, processore Intel Celeron quad-core (Ars Technica scommette su un Braswell N3150, ma non ci sono ancora conferme ufficiali da parte di Acer), 2 o 4 GB di memoria RAM e 16 o 32 GB di memoria di massa. Tutti i modelli supportano lo standard Wi-Fi 802.11ac e il Bluetooth 4.0, hanno una porta USB 2.0 e una 3.0 (ma forse sarebbe stato meglio dotarli di due USB-C), una HDMI e un lettore SD. Il nuovo Chromebook di Acer pesa 1.1kg (poco più del MacBook Air da 11" e quasi 250 gr in più del Surface Pro 4) ed è spesso 18.6mm. L'autonomia dichiarata della batteria è di 9 ore. Per ora, è stato annunciato solo il prezzo del modello base che parte da $179.99 con 2 GB di RAM e 16 GB di memoria di archiviazione e sarà disponibile in Nord America, Medio Oriente ed Europa a partire dal prossimo mese di febbraio.

Chromebase-24-CA24I_05-980x980

L'all-in-one con Chrome OS, invece, prende il nome di Chromebase 24 ed è dotato di un display 1080p IPS con una diagonale di 23.8" (disponibile anche in versione touchscreen), di un processore della serie Core di Intel (anche in questo caso Acer non si è sbilanciata sul modello, ma si presume sia della serie Skylake) e fino a 8 GB di RAM. Ovviamente, anche il Chromebase 24 gode del supporto allo standard Wi-FI 802.11ac ed al Bluetooth 4.0, oltre ad essere fornito di una porta Ethernet gigabit, di tre porte USB 3.0 ed una 2.0, un lettore di schede di memoria SD e una webcam con quattro microfoni per la cancellazione del rumore. Per chi volesse appenderlo al muro e non usare lo stand di chiara ispirazione cupertiniana, può ricorrere al montaggio VESA, pienamente supportato dal Chromebase. Acer non ha rivelato la data di commercializzazione del nuovo all-in-one.

Aspire V Nitro-fixed

Tornando in ambiente Windows, invece, Acer propone un nuovo portatile flagship, l'Aspire V Nitro Black Edition con il supporto a Windows Hello, l'innovativo sistema di sblocco del pc tramite riconoscimento facciale implementato da Microsoft in Windows 10 (e che, credetemi, su Surface Pro 4 funziona divinamente) grazie all'integrazione della Intel RealSense Camera che permette di avere immagini 2D di ottima definizione e senza lag. La dotazione hardware è decisamente interessante: processori Intel Core di sesta generazione basati sulla tecnologia Skylake, GPU Nvidia GTX960M con 4 GB di memoria DDR5 e memoria di massa SSD VMe PCIe. Inoltre, è disponibile una variante con display 4K 100% Adobe RGB. La disponibilità è prevista in febbraio e i prezzi partono da $1.099,00 per gli USA e da 1.299,00 € per Europa, Medio Oriente e Africa.

Acer Switch 12 S SW7-272 Win10 straight forward disconnected

Novità anche sul fronte dei cosiddetti dispositivi trasformabili, ossia quelli che sono progettati per un uso tanto come tablet quanto come laptop con lo Switch 12 S. Come suggerisce il nome, il terminale è dotato di un display da 12.5" Full HD (ma è disponibile anche una variante 4K, entrambe protette dal Gorilla Glass 4), ovviamente touch che può essere staccato dalla tastiera ed essere utilizzato come tablet. Il processore è un Intel Core M di sesta generazione, connettività USB-C e Thunderbolt 3 sulla stessa porta, 128 GB o 256 GB di SSD, 4 o 8 GB di RAM e fotocamera frontale Intel RealSense. Sono inoltre presenti due porte USB 3.0, una microHDMI e un jack audio da 3.5mm, oltre che all'immancabile lettore di schede microSD integrato. I connettori fra tablet e tastiera assicurano una velocità di trasferimento dati parti a 6 Gbps, non creando così alcun collo di bottiglia. L'Acer Switch 12 S sarà disponibile dal prossimo mese a partire da € 1.299,00.

TravelMate P648_04

Per chi, invece, ha bisogno di tanta potenza e velocità in movimento, Acer ha realizzato il TravelMate P648, un laptop che vanta un processore Intel Core i7 di sesta generazione, un SSD da 512 GB o 1 TB di hard disk meccanico, GPU Nvidia 840M e memoria RAM DDR4 da 8 fino a 20 GB. Accanto alle due porte Thunderbolt 3 con supporto USB-C (che permettono di gestire altrettanti monitor 4K), troviamo il Bluetooth 4.0 e, per la prima volta, il chip Wi-Fi con supporto al nuovo standard 802.11ad che promette connessioni 10 volte più veloci rispetto al predecessore (a patto, però, di trovare un router e altri dispositivi compatibili con il nuovo standard). Completano la dotazione hardware il chip NFC, un lettore di impronte digitali e un display 14" Full HD. Inoltre, Acer ha prodotto anche il Prodock che permette di aggiungere altre porte USB 3.0, DisplayPort e Ethernet gigabit. Il TravelMate P648 sarà disponibile da febbraio a partire da 999,00 €.

acer-jade-primo-renders-frontback

Per concludere la disamina, non si può non menzionare il nuovo Acer Liquid Jade Primo, smartphone con supporto alla modalità Continuum di Windows 10 per dispositivi mobili. Similmente al Nokia 950 e al 950XL, infatti, è possibile collegare Jade Primo ad un monitor esterno per usare le app compatibili a tutto schermo, con la stessa interfaccia che presenterebbero su un PC standard. Tutto questo è possibile alla dotazione hardware non indifferente, basata su un processore hexa-core Qualcomm Snapdragon 808, 3 GB di RAM, 32 GB di memoria interna, display Full HD da 5.5" AMOLED con rivestimento in Gorilla Glass 2.5D, fotocamera posteriore da 21 mpx e anteriore da 8 mpx con grandangolo e supporto allo standard LTE di categoria 6. Acer Jade Primo sarà disponibile dal prossimo mese di febbraio a 569,00 €. Una piccola curiosità: se si capovolge il logo Acer, si legge proprio il nome Jade.

2000px-Acer_2011.svg