Non siamo soliti commentare le trimestrali di ogni azienda tecnologica, limitandoci volutamente ad Apple per questioni storiche e perché, volente o nolente, è il brand più vicino alla nostra attività editoriale e che risulta più presente nelle nostre case. Ritengo sia però opportuno spendere due parole relativamente a Microsoft, che, nel presentare i dati fiscali relativi al trimestre scorso, ha anche comunicato qualche numero relativo alle vendite. La linea Surface gode di ottima salute, sicuramente rinvigorita dalla presentazione del Pro 4 e del Book, modelli che hanno catturato l'attenzione di molti e che vendono discretamente bene. Dopotutto sono riusciti a farne comprare uno anche a me, per cui qualcosa ha funzionato nell'idea, nei prodotti o nella comunicazione. Non nego che ci siano stati problemi di gioventù, motivo per il quale la recensione sta tardando (sapete che non mi piace scrivere frettolosamente solo per arrivare primo), ma la sostanza c'è. Questa si è tradotta in un incremento delle vendite del 29% anno su anno, che in un momento di forte crisi del mercato tablet e con i PC in continua caduta, è certamente un dato molto molto rilevante.

Surface

Purtroppo lo stesso discorso non vale per i Lumia, brand acquistato con la divisione Mobile di Nokia alcuni anni fa, quando il CEO era ancora Ballmer. Nadella ha cercato di dare un senso a questi smartphone, che non hanno mai raggiunto quote di mercato degne di nota, e la lunga pausa nel segmento top di gamma (quella precedente all'arrivo di 950 e 950XL) è servita per arrivare quantomeno ad un'idea capace di differenziarsi da iOS ed Android, che personalmente rivedo in Continuum, ovvero la possibilità di usare il proprio smarpthone "quasi" come un PC desktop collegandolo a monitor, tastiera e mouse.

microsoft continuum

Nel settore ho notato molto entusiasmo attorno a Continuum e, ancora una volta, l'idea ha stuzzicato anche il mio palato. Tuttavia è un obiettivo ambizioso che in queste prime battute, con l'hardware attuale e le poche Universal App disponibili (che girano sia sullo smartphone che tramite Continuum), i risultati lasciano ancora molto a desiderare. Io credo sia un futuro molto interessante quello di poter avere in tasca non solo uno smartphone, ma anche il proprio computer principale, però forse è ancora presto. Inoltre il lungo periodo in cui sono stati rilasciati solo modelli Lumia entry-level non ha favorito la percezione di un ambiente florido, allontanando sia utenti che sviluppatori.

lumia950

la fine del 2015 è stata un disastro per i Lumia

Partendo da vendite già piuttosto risicate, la fine del 2015 è stata un disastro per i Lumia, segnando una battuta d'arresto del 50% anno su anno. Precisamente Microsoft ha venduto solo 4,5 milioni di smartphone nell'ultimo trimestre, quando ci sembravano già pochi i 10,5 dell'anno scorso. Una cosa che non è stata gradita degli ultimi top di gamma che dovevano risollevare le sorti di questo brand, è che l'hardware è piuttosto interessante, ma non c'è stato lavoro adeguato in termini di design e la qualità costruttiva è scadente. Non è solo questione di materiali mediocri ma proprio del fatto che la scocca scricchiola dietro sollecitazione. Questo particolare unito ad un prezzo di vendita piuttosto elevato, mi ha onestamente fatto desistere dal provarli.

surfacepro3

Di contro mi son buttato senza troppi pensieri sul Surface Pro 4, che le sue discrete soddisfazioni le sta dando. Nadella ha portato una ventata di aria fresca in Microsoft, con servizi multipiattaforma (spesso gratuiti) e dispositivi originali, ma la strada dei Lumia sembra condurre verso terre desolate. Forse per questo motivo si rincorrono le voci di un Surface Phone (il dominio surfacephone.com è stato registrato due giorni fa da Microsoft), il quale non dovrebbe prendere solo il nome dei prodotti di successo della casa, ma anche avvicinarcisi dal punto di vista tecnologico. Non sarà una cosa imminente, i rumor fanno riferimento all'ultimo trimestre del 2016, ma l'idea sembra essere quella di puntare ad architettura x86 Intel Atom per ampliare ulteriormente le potenzialità di Continuum. Inoltre il design prederebbe spunto dagli ibridi di casa, puntando finalmente su materiali di qualità.

surface-phone-rumor

Non ci sono certezze nel futuro di Windows Mobile, ad eccezione del fatto che qualcosa deve cambiare. L'attuale condizione porta solo cattivi auspici e senza un intervento radicale l'unica strada sensata sembrerebbe essere la chiusura. Tuttavia Microsoft non può permettersi di rimanere completamente al di fuori del segmento smartphone, perché la sua importanza potrebbe pesare non poco anche sul futuro della piattaforma desktop. Non vorrei essere nei panni di Nadella, ma bisogna ammettere che ha dimostrato di essere capace di buone idee, per cui la possibilità che riesca a dare un senso ad uno degli ultimi lasciti dell'era Ballmer non è affatto da escludere.