Non ci stancheremo mai di ripeterlo: il software perfetto non esiste né probabilmente esisterà mai. Specialmente coi sistemi operativi, la caccia al bug è continua, e in quel caso bisogna sperare che sia l'azienda a scoprirlo prima e non un malintenzionato. Nella storia di iOS abbiamo visto numerosi casi del genere, tutti o quasi fortunatamente risolti da Apple nei successivi rilasci. Sempre per fortuna, non tutti mettono in pericolo la sicurezza, rivelandosi più che altro temporanee seccature per l'utente. In questa categoria si inserisce il problema rivelato sul supporto Apple che coinvolge i soli iPhone 6s e 6s Plus.

iphone-6s-3dtouch-multitasking

Su questi due modelli, è possibile che l'indicatore della batteria cessi di aggiornarsi in tempo reale, mostrando così un livello di carica superiore rispetto a quello reale. Ciò si verifica in particolare modo quando viene cambiato l'orario sul dispositivo, che si tratti di una modifica manuale di ore e minuti o di una variazione del fuso orario applicato, impattando così i viaggiatori frequenti. Apple è al lavoro su una soluzione, anche se non viene specificato se arriverà già con iOS 9.2.1 o la più lontana 9.3 che ha appena iniziato il suo percorso Beta; nel frattempo il workaround è piuttosto semplice: un riavvio dell'iPhone (il modo più ovvio è spegnendolo e riaccendendolo, ma per chi vuole effettuare con l'occasione un soft reset nel tentativo di risolvere anche altri eventuali problemi riscontrati basta tenere premuti il pulsante di accensione/sblocco e quello Home per una decina di secondi finché non compare il logo Apple). Una volta effettuato ciò, per evitare il ripetersi del baco si consiglia di andare nella sezione Generali delle Impostazioni, entrare nella sottosezione Data e ora, accertarsi che sia attiva l'opzione "Automatiche" e attivarla se non lo fosse. Ricordiamo infine che, almeno per ora, tutto quanto descritto concerne esclusivamente la gamma 6s pertanto non è necessaria alcuna operazione per le generazioni precedenti.