Proprio nel giorno in Safari fa le bizze (più precisamente sono i server di Apple a farle), ecco che arriva un importante aggiornamento per Chrome su iOS. La versione 48.[millemilanumeriqui] passa infatti dalla vecchia UIWebView alla più performante WKWebView. Se ben ricordo le API di quest'ultima sono disponibili già da iOS 8, in tutti i casi il passaggio attuale avrà un notevole impatto sulla resa del browser di Google. Curioso che le note di rilascio usino il condizionale "dovrebbe essere più veloce e stabile", ma subito dopo viene chiarito l'aspetto più importante: "l'esecuzione di JavaScript è ora molto più veloce".

chrome-ios-WKWebViewDrastico miglioramento anche sulla stabilità, con un 70% di crash in meno, nonché nuove icone per i siti visitati più spesso e l'attesa integrazione con Spotlight per la ricerca dei propri preferiti. Insomma, un update di sostanza per un browser che non è molto gettonato su iOS, ma che può aver senso anche solo per la sincronizzazione dei preferiti col desktop (per chi usa Chrome come predefinito su OS X o Windows). Il vero punto debole, però, è insito in iOS ed è l'impossibilità di cambiare il browser di default. Data tale limitazione, viene implicitamente scoraggiato l'uso di alternative a Safari, le quali saranno sempre limitate al lancio diretto tramite icona e non con i clic sui link che si ricevono in email, messaggi, social, ecc... Nella WWDC, presumibilmente in giugno, avremo una preview di iOS 10 e speriamo che questo vincolo possa essere finalmente accantonato.