Il MacBook 12" Retina – per gli amici solo MacBook – è stato un computer piuttosto audace, che a quanto mi risulta vende poco ma mantiene bene il prezzo nell'usato. Il fatto è che per sceglierlo si deve essere sicuri di non avere continuamente bisogno di periferiche esterne, altrimenti il vantaggio di mobilità va a farsi benedire per la necessità di usare adattatori. Se si è consapevoli di questo limite e non gli si chiede troppo sul lato performance, è un computer che sa farsi apprezzare per l'estrema leggerezza, un bel design ed uno schermo davvero ottimo. La questione della sola porta USB-C, comunque, prima o poi viene fuori. Capiterà di dover leggere una memoria, collegare una pendrive o un disco, per cui bisogna mettere in conto una certa somma da destinare ad adattatori. Io ho provato quelli Apple nella mia recensione, ma nel frattempo questa porta si è diffusa un po' di più (non tantissimo per la verità) e si trovano anche soluzioni di terze parti. Ho deciso di provarne un po' in questi giorni, ad iniziare dall'HUB di Letouch.

letouch-usbc-hub-confezione

Questo prodotto è specificatamente pensato per il MacBook, infatti la sua forma ed i materiali sono scelti per affiancarcisi in modo pulito. Quando l'ho preso io erano anche disponibili anche le colorazioni oro e grigio siderale, mentre ora sembra sia rimasta solo quella argento. L'HUB dispone di 3 porte USB 3.0 e di un lettore di memorie, SD o microSD.

letouch-usbc-hub-macbook

Abbinato al MacBook sta molto bene, ingombra poco ed è gradevole il fatto che non abbia fili pendenti. Diventa come un corpo aggiunto al lato sinistro del portatile, con l'unico aspetto negativo nel non essere perfettamente solidale. L'aggancio è affidato solo alla porta USB-C posta all'estremità superiore, quindi nella parte bassa tende ad allontanarsi leggermente dal case del computer (e se scolleghiamo una periferica dobbiamo tenerlo fermo). Non è un grosso problema, ma bisogna tenere a mente che, anche se sembra una estensione del portatile, basta poco per scollegarlo. Rimanendo in tema di cose che non mi piacciono, segnalo l'assenza di una porta USB-C di passaggio, che quindi impedirà di ricaricare il portatile mentre si usa l'HUB. E per finire, a costo di risultare fin troppo critico, le porte sono un po' troppo vicine e con alcune pendrive larghe risulta impossibile usare quella affiancata.

letouch-usbc-hub-porte

Queste negatività le ho riscontrate nei primi 5 minuti di utilizzo, ma purtroppo ce ne sono altre. Le porte microSD ed SD sono ad esclusione, nel senso che se ne usate una non funziona l'altra. Ok, non è un grossissimo problema, ma onestamente mi ha deluso. Altra cosa da considerare è che i dispositivi collegati non viaggiano alla massima velocità della USB 3.0. Qui però c'è da precisare una cosa, ovvero che sto provando anche altri prodotti di recente sul MacBook e nessuno mi ha dato gli stessi risultati ottenuti sul MacBook Pro 13" Retina. Evidentemente è proprio il computer a non erogare la capacità necessaria, anche se sulla carta la USB-C 3.1 dovrebbe gestire senza problemi una USB 3.0.

letouch-usbc-hub-contrario

Non ho invece riscontrato limiti in termini di alimentazione, perché anche con tutte le porte occupate si riescono ad adoperare i vari dispositivi senza timore di scollegamenti per eccesso di richiesta energetica. Giusto a titolo esemplificativo vi riporto alcuni test di velocità che ho effettuato:

Device Velocità Lettura - Scrittura MB/s
Su MacBook con Letouch Su MacBook Pro 13" Retina
microSD Samsung Pro Plus 64GB 61,0 MB/s - 52,8 MB/s 89,9 MB/s - 83,7 MB/s
SD SanDisk Extreme Pro 64GB 62,6 MB/s - 51,2 MB/s 89,0 MB/s - 78,5 MB/s
Kingston DataTraveler Ultimate G3 37,8 MB/s - 31,2 MB/s 184,6,8 MB/s - 77,6 MB/s
SSD Lexar Data Drive 512 106,1 MB/s - 53,0 MB/s 423,4 MB/s - 236,5 MB/s

Come si può notare dall'ultimo test, evidentemente il dispositivo riesce a superare i limiti della USB 2.0, tuttavia i risultati sono spesso molto inferiori rispetto quelli ottenuti con porte USB 3.0 native. Ripeto però che la mia conclusione su questo aspetto è che il problema sia nel MacBook e non tanto nell'HUB. Nei prossimi giorni farò altri confronti con dispositivi veloci collegati all'ultraportatile a dimostrazione di quanto dico.

letouch-usbc-hub-dispositivi

Conclusione

Avete letto diverse mie lamentele in questa recensione, ma l'HUB USB-C di Letouch non è affatto un prodotto sconsigliabile. Con soli 26,99€ si porta a casa molto di più di quello che Apple ci offre con il semplice adattatore USB-C / USB-A (che ha praticamente lo stesso prezzo), avendo la possibilità di connettere più dispositivi ed anche di leggere memorie. Aspetti negativi ce ne sono e non li ho nascosti, ma rimane sicuramente un dispositivo utile per tutti i possessori di un MacBook. Personalmente farei una versione 2.0 sostituendo una delle due USB con una USB-C per la ricarica, distanzierei leggermente il tutto (a costo di farlo un tantino più lungo) e cercherei di evitare l'esclusività di microSD ed SD. Forse però quest'ultima cosa non è fisicamente possibile in questo spessore, infatti al momento le due utilizzano lo stesso circuito da quel che ho potuto capire (infatti la SD va capovolta rispetto la microSD).

PRO
+ Bel design, ben abbinato al MacBook
+ 3 porte USB 3 a pieno formato
+ Lettore di microSD ed SD integrato
+ Pratico da trasportare e da tenere collegato (perché non ci sono fili ed occupa poco)
+ Ottimo rapporto prezzo/porte rispetto l'adattatore USB-C / USB Apple

CONTRO
- Porte troppo vicine
- Non completamente solidale col MacBook
- Lettore microSD ed SD a esclusione (o l'uno o l'altro)
- Manca una USB-C per consentire la carica del MacBook

DA CONSIDERARE
| La velocità è inferiore rispetto alla USB 3.0, ma secondo me dipende dal MacBook