AirMail è una delle app più apprezzate per la gestione delle mail su Mac, utilizzata da molti come alternativa al client di Apple che soffre spesso di problemi di stabilità e sincronizzazione. Finalmente è arrivata la versione per iPhone che sembra avere tutte le carte in regola per diventare il punto di riferimento del settore dopo l'uscita di scena di Mailbox.

airmail-iphone_1187

Stabilità, personalizzazione, design, gestione avanzata e funzionalità smart sono i punti di forza della versione per Mac. Dopo alcuni minuti di utilizzo le mie prime impressioni non possono che confermare queste caratteristiche anche nell'app per iPhone. Il design riprende pedissequamente quello della variante desktop, quindi chi già utilizza AirMail si troverà a suo agio dal primo avvio. Nella configurazione iniziale c'è la possibilità di importare i dati da iCloud e quindi utilizzare le impostazioni e gli account inseriti su Mac. Da questo momento in poi AirMail sincronizzerà automaticamente i dati tra il client desktop e mobile.

airmail-iphone_1189

L'app supporta le scorciatoie con il 3D Touch dalla sprinboard, con cui potremo accedere alla casella di posta in arrivo, alla ricerca, ai documenti e alla scrittura di un nuovo messaggio. All'interno di una casella possiamo invece utilizzare il 3D Touch per visionare un'anteprima con un peek (accedendo a funzioni rapide spostandoci verso l'alto) e aprire l'email completa con un pop, con uno schema che riprende quello del client nativo di Apple. Con i classici swipe possiamo interagire con i messaggi di posta ed attivare determinate funzionalità personalizzabili dalle impostazioni. Di default facendo uno swipe leggero da sinistra possiamo archiviare l'email, con uno più deciso impostiamo uno "Snooze". Questa originale funzione permette di ricevere un avviso differito nel tempo per ricordarci del messaggio. Molteplici e personalizzabili sono le scelte di tempistica dell'avviso.

airmail-iphone_1190

Punto di forza di AirMail sono le azioni esercitabili sulla singola mail. L'idea è di superare il concetto di casella inbox come semplice aggregatore di email in entrata, ma di avere luogo da cui smistare e filtrare i nostri messaggi e da cui iniziare e/o completare dei flussi di lavoro. Tra le funzionalità più interessanti c'è sicuramente la trasformazione della mail in PDF o l'invio della stessa all'app Calendario o Promemoria. Nelle impostazioni possiamo selezionare l'integrazione con app e servizi di terze parti con cui condividere i contenuti, tra cui Dropbox, Wunderlist, Pocket, Fantastical, Clear, Delveries, 1Writer, iA Writer ed Evernote. Un'altra caratteristica interessante è il supporto alla scrittura in HTML nella composizione dei messaggi. Tra le particolarità grafiche da segnalare ci sono la possibilità di scegliere un colore per i singoli account di posta, in modo da renderne immediata l'individuazione, e la visione delle icone dei mittenti. Molto utile la barra a scomparsa nelle caselle che permette di aggiungere velocemente dei filtri alle email mostrate. Immediata e precisa la ricerca.

airmail-iphone

Da segnalare la mancanza di un'app per iPad e il supporto invece ad Apple Watch con cui possiamo leggere la posta, rispondere, archiviare, cestinare o chiedere una notifica differita. Da considerare il prezzo di 4,99 € non proprio economico, che sarebbe sicuramente più interessante con l'arrivo di una versione universale compatibile anche con i tablet.