Ormai è da dicembre dell'anno scorso che si sa: Apple terrà un evento speciale a marzo. Neanche tanto speciale, però, se si considera che ve n'è stato uno anche a marzo del 2015 in cui è stato presentato il MacBook 12" Retina ed ufficializzati gli ultimi dettagli sull'Apple Watch ed il suo arrivo sul mercato. Direi che questa sta diventando una consuetudine per l'azienda, che tenta di bilanciare con qualche novità uno dei periodi più magri dell'anno, specialmente per lei che basa gran parte del profitto sugli iPhone di settembre. Inizialmente si pensava persino ad uno nuovo Apple Watch, mentre ora si parla solo di qualche nuovo cinturino, sempre che arrivi davvero. La maggior parte delle attenzioni sono per quello che è stato chiamato prima iPhone 6s, poi 5se e, infine, solo SE.

iPhone 5se secondo OnLeaks

Questa Special Edition di cui vi abbiamo parlato due giorni fa, si presenta come un elemento di rottura rispetto i tradizionali cicli di Apple, perché arriverà a soli 6 mesi dagli altri smartphone. L'obiettivo, come già sottolineato in precedenza, è quello di alzare i profitti in questa parte dell'anno, che secondo le previsioni rese note durante la classica call relativa al Q1 2016, potrebbero perfino presentare il segno meno anno su anno. Tutto da dimostrare è se uno smartphone da 4" possa essere in grado di macinare numeri consistenti anche oggi, in cui non sembrano poi tanti a lamentarsi dei 4,7" dell'iPhone 6s. Comunque Apple lo ha pensato bene visto che sarà dotato di quasi tutte le tecnologie presenti nei modelli di punta: A9 sì, 3D Touch no, Live Photos sì, Apple Pay anche.

screen-shot-2016-01-25-at-12-26-33-pm

Ad affiancare l'iPhone SE dovrebbe esserci però un altro prodotto potenzialmente molto ghiotto per il mercato, ovvero l'iPad Pro da 9,7". L'erede dell'iPad Air 2 prenderà il suffisso del top di gamma da 12,9", insieme al supporto per Apple Pencil, Smart Keyboard, casse stereo e qualche altro miglioramento hardware. Non sono da escludere sorprese aggiuntive, ma il grosso dell'evento sembra ormai svelato. Non si sapeva ancora la data esatta, anche se si conosceva più o meno il range possibile e si ipotizzava il 15. Secondo re/code, però, anche questa informazione è ormai piuttosto scontata: incrociando la canonica scelta di un martedì con l'indicazione ricevuta da una loro fonte affidabile, secondo cui l'evento si terrà nella settimana del 21 marzo, è facile identificare il giorno in martedì 22 marzo. Entro la prima decade del prossimo mese dovrebbe iniziare a circolare l'invito stampa, così sapremo con esattezza se le previsioni saranno confermate e ci daremo l'appuntamento per il nostro ormai immancabile #SaggioMela.